"Liberare accessi al mare: così si garantiscono a tutti distanze e fruibilità della costa vastese" - La proposta
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

"Liberare accessi al mare: così si garantiscono a tutti distanze e fruibilità della costa vastese"

La proposta

Vasto: la spiaggia di CasarzaNell'estate del necessario distanziamento interpersonale, garantire accessi al mare agevoli lungo tutti i 16 chilometri di costa vastese. 

La richiesta di un lettore di Zonalocale, Giacomo Delle Donne, è rivolta all'amministrazione comunale di Vasto e riguarda, in particolare, la spiaggia di Casarza, ma è applicabile anche ad altri tratti di litorale frastagliato, compreso tra Vasto Marina e Punta Penna, in cui si susseguono scogliere e piccole insenature. In alcuni casi, sono le recinzioni a rendere difficile l'accesso al mare. In altri, sentieri troppo scoscesi e insidiosi, soprattutto per coloro che hanno una ridotta capacità motoria. 

Delle Donne chiede "di liberare almeno un accesso al mare per renderlo fruibile da tutti coloro che hanno voglia di frequentare quel tratto di mare. Oltretutto, potrebbe essere usato anche come area per poter parcheggiare le biciclette di quelle persone che su due ruote raggiungono la spiaggia. Praticamente non si richiedono miracoli all'amministrazione; si chiede solo di fare rispettare la direttiva sul distanziamento in spiaggia e restituire alla collettività ciò che le appartiene creando, perché no, anche una nuova attrattiva turistica".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi