Suor Smerilli: "L’Italia spera e lavora per il futuro proprio e dell’intera famiglia umana" - Allo Spallanzani di Roma il concerto-omaggio agli operatori della sanità
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


10 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 02/06

Suor Smerilli: "L’Italia spera e lavora per il futuro proprio e dell’intera famiglia umana"

Allo Spallanzani di Roma il concerto-omaggio agli operatori della sanità

"Questi lavoratori rappresentano tutti coloro che duramente ma con amore lavorano e operano negli ospedali e che risvegliano in tutti noi l’importanza della cura come dimensione fondamentale dell’essere umano". Sono le parole di suor Alessandra Smerilli ad aprire il concerto del tenore Francesco Grollo, nel cortile dell'Istituo Spallanzani di Roma, come omaggio a tutti gli operatori della sanità impegnati nel fronteggiare l'emergenza Coronavirus. 

L’idea di "un omaggio all’Italia e agli italiani in questo luogo", è nata dall'incontro di suor Smerilli e del tenore Grollo con gli operatori dello Spallanzani in occasione della registrazione di una puntata del programma "A Sua Immagine", in cui la religiosa ed economista vastese conduce la rubrica "Le ragioni della speranza". L'iniziativa ha raggiunto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, dopo l'omaggio all'altare della Patria e la visita a Codogno, è rientrato a Roma per prendere parte al concerto".

Al termine del concerto il presidente Mattarella ha rivolto il suo messaggio di ringraziamento, apprezzando "il significato di questa iniziativa e di questo appuntamento. Vuole essere un ringraziamento per i medici, il personale, per i ricercatori per tutta l’attività che si svolge in questo luogo". Lo Spallanzani di Roma "fa parte di una costellazione di attività medica, scientifica, di assistenza, di ricerca di straordinario valore che pone il nostro Paese in posizione eminente nel concerto della cooperazione internazionale".

Il concerto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi