A San Salvo Marina recinzioni e cartelli per proteggere la nidificazione del fratino - Protetta una parte della spiaggia libera
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Ambiente 02/06

A San Salvo Marina recinzioni e cartelli per proteggere la nidificazione del fratino

Protetta una parte della spiaggia libera

Protezioni e cartelli informativi in spiaggia per proteggere la nidificazione del fratinoL'amministrazione comunale di San Salvo si è adoperata per "per tutelare la nidificazione del Fratino (Charadrius alexandrinus) su una parte della spiaggia libera di San Salvo. Tale area è da anni un sito di nidificazione di questo piccolo uccello, divenuto ormai simbolo delle spiagge italiane e la cui tutela è uno dei parametri per il rilascio della Bandiera Blu", dichiarano il sindaco Tiziana Magnacca e l’assessore all’Ambiente Giancarlo Lippis.

L’area, compresa tra gli stabilimenti balneari il Cocorito e il Mirage, è stata completata dal personale comunale dell’Ufficio Manutenzione con tre grandi cartelli recanti informazioni sulla specie ornitica in questione e del suo legame storico con San Salvo. Sono stati apposti anche cartelli più piccoli recanti indicazioni sui comportamenti da tenere in prossimità della recinzione. Questi ultimi disegnati da Franco Sacchetti, noto fumettista e scrittore del luogo.

L'opera di tutela naturalistica, che arricchisce di un importante tassello ambientale la spiaggia di San Salvo, è stata coordinata fra Comune di San Salvo, i volontari del GFV Gruppo Fratino del Vastese (referente locale per il coordinamento regionale Fratino) e la Onlus SOA (Stazione Ornitologica Abruzzese) che raggruppa i più importanti ornitologi e birdwatchers abruzzesi. Sarà la onlus SOA, insieme al GFV, a gestire il monitoraggio dell’area e il coordinamento delle attività di educazione ambientale. 

All’operazione hanno contribuito anche fotografi molisani di ABM Ambiente Basso Molise e i volontari della “Spiaggia del Fratino e del Giglio di mare” di Alba Adriatica: una dimostrazione di unione nel nome del Fratino. Il tutto sotto l’egida del CNCF (Comitato Nazionale Conservazione Fratino). Verranno valutati in seguito, sulla base delle dinamiche naturalistiche del luogo, eventuali interventi successivi sul sito.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi