Chiede 20mila euro per non rivelare la relazione "clandestina" alla moglie dell’amante: arrestata - L’uomo di Casalbordino ha denunciato il fatto ai carabinieri
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Chiede 20mila euro per non rivelare la relazione "clandestina" alla moglie dell’amante: arrestata

L’uomo di Casalbordino ha denunciato il fatto ai carabinieri

Una donna è stata arrestata dai carabinieri di Casalbordino per aver estorto 20mila euro all'uomo con il quale intratteneva una relazione extraconiugale: la 59enne, secondo la ricostruzione dei militari, minacciava di rivelare il rapporto alla moglie dell'uomo se lui non le avesse consegnato il denaro.

Le forze dell'ordine non esitano a paragonare la vicenda alla trama di un film. I due si sono conosciuti sul posto di lavoro 15 anni fa e "nonostante la differenza di età, è subito nata tra loro un’attrazione che li ha portati a diventare amanti. La storia è proseguita per circa 10 anni, sino a quando lui si è innamorato di un’altra donna interrompendo il loro rapporto affettivo. Dopo qualche mese lei gli dice di aver lasciato il marito e lo invita ad un ultimo incontro d’amore. Lì è ricominciata la loro relazione che è proseguita, tra alti e bassi, sino a qualche mese fa. Intanto gli dice di essere in difficoltà economiche chiedendogli dei soldi, che lui, in virtù della lunga relazione, le ha consegnato in più momenti. L’ultima pretesa di 20mila euro è stata però rifiutata e la donna ha reagito minacciando di inviare alla moglie le registrazioni dei loro incontri amorosi, conservati sul suo cellulare".

Qualche giorno fa, l'uomo, esasperato dalle minacce, si è rivolto ai carabinieri della stazione di Casalbordino. Così è stato organizzato l'ultimo incontro a Fossacesia durante il quale è stata consegnata la notevole somma di denaro. La donna è stata fermata subito dopo dai carabinieri comandati dal luogotenente Nicola Zanni; addosso aveva ancora la busta contenente contanti e assegni.

Ieri, il gup del tribunale di Lanciano ha convalidato l’arresto disponendo nei suoi confronti la misura cautelare del non avvicinamento all’uomo. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi