Vasto, branchi di cinghiali nelle proprietà private: "Da una settimana li abbiamo davanti casa" - L’allarme lanciato da residenti di località Incoronata
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 28/05

Vasto, branchi di cinghiali nelle proprietà private: "Da una settimana li abbiamo davanti casa"

L’allarme lanciato da residenti di località Incoronata

Vasto: cinghiali in una proprietà privata di contrada IncoronataBranchi di cinghiali invadono proprietà private all'Incoronata, contrada sempre più densamente popolata della zona nord di Vasto.

Una residente, Margherita Di Spalatro, racconta a Zonalocale i timori che si vivono nell'uscire di casa e nel farvi rientro: "È iniziato tutto una settimana fa circa, in pieno pomeriggio quando dei forti rumori sono stati uditi da vari componenti della famiglia in vari punti della casa. Affacciandoci al balcone, cinghiali di dimensioni considerevoli insieme a cuccioli, come si vede nelle foto, buttavano all'aria della legna accatastata.

Abbiamo fatto molto rumore e si sono allontanati, ma il giorno successivo sono tornati e così quasi sempre durante tutta la settimana. Il peggio è che arrivano anche in pieno giorno, aggirando la recinzione. C'è molta preoccupazione". 

L'allarme era stato lanciato, per l'ennesima volta, nelle scorse settimane da Michele Bosco, presidente del comitato Terre di Punta Aderci: nella Fase uno dell'emergenza coronavirus il problema del proliferare degli ungulati è stato tralasciato e oggi le conseguenze sono evidenti. 

Guarda le foto

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi