Focolaio di coronavirus al quartiere San Paolo, Menna chiede rinforzi al prefetto - La lettera: "La zona va presidiata h24, non basta l’organico di polizia locale"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 17/05

Focolaio di coronavirus al quartiere San Paolo, Menna chiede rinforzi al prefetto

La lettera: "La zona va presidiata h24, non basta l’organico di polizia locale"

Vasto: pattuglia della polizia locale nel quartiere San PaoloFrancesco Menna chiede rinforzi.

"Recente focolaio Covid-19 in Vasto. Richiesta aumento presenza forze dell'ordine per realizzazione presidio di controllo del territorio".

Si intitola così la lettera del sindaco di Vasto al prefetto di Chieti, Giacomo Barbato, "a seguito - si legge nel documento - della riunione del Coc (centro operativo comunale, n.d.r.) ", cui "hanno partecipato, fra gli altri, il presidente della Regione, Marco Marsilio, il direttore del Dipartimento Sanità della Regione, Claudio D'Amario, il direttore generale della Asl 02 Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael, conseguente all'insorgere di un focolaio di Covid-19 in Vasto, nel contesto della locale comunità Rom, e nelle more della possibile istituzione da parte del presidente della Giunta regionale di una zona rossa riferita al quartiere San Paolo, è emersa la necessitò di istituire nell'immediato un opportuno presidio da parte delle forze dell'ordine in corrispondenza delle abitazioni dei soggetti posti in quarantena". 

Alla vigilia della riapertura quasi totale del commercio, Vasto è alle prese con il focolaio di coronavirus scoppiato in un condominio del quartiere San Paolo. Il primo cittadino chiede un rafforzamento dei controlli sulla zona, che da ieri va presidiata h24, in base a quanto stabilito dal Coc. "In considerazione anche dei risvolti legati al mantenimento dell'ordine pubblico, oltre che di tipo sanitario, e del fatto che con le sole forze del Comando di polizia locale non è certo possibile assicurare una vigilanza h24, si richiede la collaborazione" del prefetto "affinché disponga un opportuno servizio interforze in coincidenza della zona interessata dal focolaio". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi