"Ezio Bosso, indimenticabile nel suo donarsi e nella modestia delle parole semplici" - Il ricordo di Patrizia Angelozzi, che lo intervistò nel 2016
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Musica 15/05

"Ezio Bosso, indimenticabile nel suo donarsi e nella modestia delle parole semplici"

Il ricordo di Patrizia Angelozzi, che lo intervistò nel 2016

Ezio Bosso e Patrizia Angelozzi (foto di Costanzo D'Angelo-Occhiomagico)Sta suscitando in tutta Italia e anche all'estero grande commozione la morte di Ezio Bosso: il grande pianista, compositore e direttore d'orchestra torinese aveva 48 anni ed era malato da tempo.

La giornalista vastese Patrizia Angelozzi, che lo ha intervistato a Pescara in occasione di un concerto del 2016 [LEGGI], ha scritto per Zonalocale questo ricordo di Ezio Bosso.

“C’è una teoria antica che dice che la vita sia composta da dodici stanze, nessuno può ricordare la prima perché quando nasciamo non la vediamo, ma pare che questo sia possibile nell’ultima che raggiungeremo. E quindi si può tornare alla prima e ricominciare…”.

L’incontro con Ezio Bosso cominciò con queste parole, con il suo arrivo sul palco accompagnato da una sedia con ‘le ruote’ a braccia spalancate verso noi, giornalisti e pubblico.

Ezio Bosso (foto di Costanzo D'Angelo-Occhiomagico)Le sue parole, un inno alla vita e l’invito a non considerare ovvia la bellezza dentro e fuori di noi. L’invito ad allenare il nostro sorriso ogni giorno… Una fila alla volta di persone in piedi, fino alla standing ovation, fino a essere ‘dentro’ la sua musica.

Indimenticabile nel suo donarsi, nell’entusiasmo e nella modestia delle parole semplici, quelle che riescono a raggiungere tutti. Come solo i grandi riescono a fare. Come solo chi vivendo di ideali e talento resta nel nostro ‘per sempre’.

Ezio Bosso è arrivato nell’ultima ‘stanza’ sicuramente per ricominciare. Buon viaggio.

Patrizia Angelozzi

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi