Ripartono i cantieri del masterplan sulle strade del Vastese, dubbi sulla qualità degli asfalti - Lavori in corso sulla Sp 187
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Ripartono i cantieri del masterplan sulle strade del Vastese, dubbi sulla qualità degli asfalti

Lavori in corso sulla Sp 187

La Sp 187Ripartono i cantieri sulle strade del Vastese per realizzare i nuovi asfalti con i famosi 13 milioni di euro del masterplan Abruzzo risalenti alla giunta D'Alfonso [LEGGI]. I soldi arrivati dopo una trafila burocratica e politica non senza momenti di tensione tra i vari enti dovevano servire a conferire una parvenza di normalità a strade abbandonate da decenni. Alle lungaggini iniziali si è aggiunto lo stop ai cantieri causato dal coronavirus. Per le strade di Medio e Alto Vastese sono 9 i milioni di euro appaltati dai Comuni di Lentella e Schiavi d'Abruzzo grazie all'accordo raggiunto con la Provincia di Chieti, proprietaria delle strade, e la Regione. 

SP 187 – Da qualche giorno, i mezzi sono tornati al lavoro su più fronti. Tra le ultime strade interessate c'è la Sp 187 "Trignina", una delle arterie storiche che da San Salvo conduce a Carunchio passando per i territori di Cupello e numerosi altri Comuni in abbandono da oltre 20 anni, percorsa quotidianamente da studenti e lavoratori. Sabato scorso, i nuovi asfalti hanno riguardato i tratti di di Montalfano; in altri più ammalorati è stato eliminato il vecchio fondo stradale ridotto ormai all'osso in attesa del passaggio dei mezzi.

QUALITÀ DEGLI ASFALTI E POLEMICHE - Gli interventi già realizzati non hanno però soddisfatto tutti. Tra i primi lavori contestati ci sono stati quelli realizzati sulla parallela della provinciale "Trignina" in territorio di San Salvo, ma qualche residente di Montalfano solleva dubbi anche sull'asfalto steso solo qualche giorno fa.
Sull'argomento, nei giorni scorsi, è intervenuta anche la consigliera provinciale di opposizione, di San Salvo, Elisa Marinelli. La Marinelli ha lamentato l'assenza di risposte dal presidente Mario Pupillo a una precedente interrogazione sui lavori del masterplan avanzata per "conoscere se chi di dovere rispetto a tali interventi ha rilevato le criticità circa la cattiva esecuzione di asfalti in alcuni tratti, e quali provvedimenti sono stati presi di conseguenza". Inoltre, tra le rimostranze avanzate c'è stato anche il mancato coinvolgimento dell'amministrazione sansalvese per l'individuazione dei tratti oggetto di rifacimento: "sono stati previsti asfalti in tratti molto meno ammalorati rispetto ad altri, come ad esempio nella zona industriale di San Salvo (Sp 197), dove per un tratto di circa 1 km, completamente rovinato, ad alto rischio di pericolosità, e con alta densità di traffico giornaliero, non è stato previsto il rifacimento". 

MontalfanoSecondo alcune indiscrezioni, non è escluso che si possa arrivare alla rescissione del contrattocon alcune ditte per i lavori già eseguiti. Sulla scelta dei tratti da realizzare, il sindaco di Lentella (ente appaltatore per il Distretto 5), Carlo Moro replica: "Il direttore dei lavori della Provincia ha individuato i tratti peggiori. Ci è stato chiesto di spostare gli interventi, ma con eventuali perizie di varianti si sarebbero allungati i tempi".

FONDOVALLE TRESTE - I prossimi interventi che andranno in appalto sono i 4 milioni di euro per la fondovalle Treste da parte del Comune di Lentella. "Dobbiamo attendere il 15 maggio per appaltarli, ma recupereremo il tempo perso e almeno il primo tratto (quello più ammalorato che conduce allo svincolo con la fondovalle Trigno) dovrebbe essere realizzato entro l'estate", aggiunte a tal proposito Moro. 

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi