Vasto, 200 grammi di cocaina nel giubbino: poliziotti arrestano 36enne - Questura rafforza i controlli sul territorio con gli agenti della narcotici
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 09/05

Vasto, 200 grammi di cocaina nel giubbino: poliziotti arrestano 36enne

Questura rafforza i controlli sul territorio con gli agenti della narcotici

Commissariato di Vasto (foto di repertorio)Due etti di cocaina. Li hanno trovati gli agenti della narcotici di Chieti in tasca a un uomo di Vasto, arrestato dai poliziotti per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Oggi, "nell'ambito - si legge in una nota della Questura - dell'intensificazione dei servizi di controllo in ambito provinciale finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti disposti dal questore di Chieti", Ruggiero Borzacchiello, "il personale dalla quarta sezione narcotici della Squadra mobile traeva in arresto nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente un 36enne di Vasto", già noto alle forze dell'ordine "per precedenti in materia di stupefacenti ed attualmente sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare con permesso di assentarsi, il quale stava rientrando presso il proprio domicilio. L'atteggiamento tenuto di evidente nervosismo tenuto al momento del controllo conduceva gli operatori ad effettuare una perquisizione a suo carico che dava esito positivo. Addosso, celato nella tasca del giubbino, veniva trovato un involucro di cellophane contenente cocaina del peso complessivo di 200 grammi. Pertanto veniva tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed associato al carcere di Vasto".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi