Pd: "I 12 milioni per l’ampliamento del porto non bastano. Ne servono almeno 50" - Giangiacomo: i fondi serviranno per far arrivare la ferrovia sulla banchina
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 09/05

Pd: "I 12 milioni per l’ampliamento del porto non bastano. Ne servono almeno 50"

Giangiacomo: i fondi serviranno per far arrivare la ferrovia sulla banchina

Fabio Giangiacomo (Pd)I 12 milioni di euro per i lavori al porto di Vasto sono "largamente insufficienti e servono principalmente alle esigenze di sicurezza dell'altro progetto di Rete ferroviaria italiana per far arrivare in sicurezza i binari sulla banchina di levante", dice Fabio Giangiacomo, responsabile regionale infrastrutture e trasporti del Pd.

Il Pd abruzzese ridimensiona l'importanza dei fondi stanziati dalla Regione in base a risorse nazionali, ritenendoli utili solo a realizzare il raccordo ferroviario con la banchina di levante, ma "accoglie con favore la notizia relativa allo sblocco dei 12 milioni di euro a favore del porto di Vasto, anche perché nel solco della programmazione di opere, avviata con la demolizione del mercato del pesce e dell’ampliamento della banchina di levante per 8,2 milioni di euro, secondo il piano regolatore portuale approntato dal Coasiv ed adottato dal Comune di Vasto fin dal 2007 e che prevede opere per un costo complessivo di 145 milioni di euro, di cui 51 solo per il potenziamento indispensabile della diga foranea", ricorda Giangiacomo che all'epoca era presidente del Consorzio industriale di Vasto.

"I 12 milioni, provenienti dalla recente rimodulazione regionale di risorse nazionali già assegnate all’ Abruzzo negli anni scorsi e oggi spendibili sul porto, grazie all’ assenso del Ministero dei Trasporti, sono però largamente insufficienti e servono principalmente alle esigenze di sicurezza dell’altro progetto di R.F.I. per far arrivare in sicurezza i binari ferroviari sulla banchina di levante, secondo le previsioni già programmate nel piano regolatore portuale e per uno stanziamento di circa 20 milioni circa, sempre di R.F.I.

L’insufficienza di tale cifra - sottolinea Giangiacomo - è nota allo stesso presidente della Regione Abruzzo, Marsilio, che, all’inizio dell’anno, aveva senza esito sollecitato i parlamentari abruzzesi a far inserire in finanziaria la ben più congrua cifra di 50 milioni per aumentare sensibilmente la capacità recettiva dello scalo vastese. Credo sia necessario per il prossimo anno prevedere il primo effettivo impegno finanziario regionale anche per il porto di Vasto che, essendo scalo di interesse regionale , solo così può motivare in concreto una integrazione più che congrua da parte delle finanze nazionali. Peraltro, l’occasione si rileva propizia perché il ministro dei Trasporti De Micheli ha, per un verso, espresso la volontà di riaprire in Europa la praticabilità del cosiddetto corridoio adriatico e, dall’altro, ha recentemente inserito il completamento del raddoppio della linea ferroviaria Bari-Pescara oltre al potenziamento della linea trasversale Pescara Roma tra le prossime 25 opere strategiche con procedure semplificate, così da realizzare le condizioni di intermodalità veloce e connessione con le reti europee".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi