Cimitero, riapertura tra le lamentele dei visitatori: "Manca la manutenzione" - Barisano: "Verificheremo se ci sono inadempienze"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 09/05

Cimitero, riapertura tra le lamentele dei visitatori: "Manca la manutenzione"

Barisano: "Verificheremo se ci sono inadempienze"

Si torna a poter fare una preghiera sulla tomba dei propri cari, ma nelle aree verdi del cimitero di Vasto i visitatori trovano zone incolte. Dall'inizio della settimana, si susseguono le lamentele degli utenti.

Una sollecitazione all'amministrazione comunale arriva anche da Orlando Palmer, segretario provinciale del movimento Iustitia Nova: "Moltissimi cittadini - scrive in un breve comunicato - mi hanno sollecitato a fare una visita al cimitero per prendere visione dello stato di degrado. Questa mattina, incredulo per l'abbandono che mi sono trovato a constatare, ho pensato di fare alcune foto. Non voglio fare commenti, rivolgo una preghiera all'assessore Barisano a fare un sopralluogo per rendersi conto della situazione e far restituire un giusto decoro al cimitero, visto che, da quando è stata la pandemia, nulla è  stato fatto in termini di manutenzione. I nostri defunti meritano ben altra attenzione".

"Prima della riapertura - risponde Barisano - sono andato a fare un sopralluogo al cimitero ed era a posto. Certo, essendo solo due le persone che curano la manutenzione di un'area così grande, appena finisce la pulizia, già bisogna ricominciare. Verificherò queste segnalazioni. Già avevamo chiesto all'impresa aggiudicataria di rispettare alla lettera il capitolato d'appalto". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi