Monica e Iolanda: "Pronte a ripartire in sicurezza, date fiducia agli operatori del nostro settore" - La Fase 2 - Parlano commercianti e imprenditori/ 6. Riaprono i centri estetici
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 07/05

Monica e Iolanda: "Pronte a ripartire in sicurezza, date fiducia agli operatori del nostro settore"

La Fase 2 - Parlano commercianti e imprenditori/ 6. Riaprono i centri estetici

Monica Del Greco e Iolanda Salvatorelli"Siamo pronte a ripartire, con accortezza, passione e senza scoraggiarci. La tutela dei nostri clienti sarà la nostra priorità". Così Monica Del Greco e Iolanda Salvatorelli, che gestiscono un centro solarium ed estetico a Vasto, commentano la riapertura anticipata dei centri estetici. Le ragazze raccontano a Zonalocale come si stanno preparando a tornare al lavoro.

Come avete accolto la notizia della riapertura anticipata?

"Siamo molto contente e soddisfatte perché credo che la decisione presa dalle istituzioni dia fiducia alla nostra categoria. Non mi riferisco solo alla nostra attività – precisa Monica – ma a tutti i centri estetici, parrucchieri, tatuatori e chiunque si occupi della cura della persona. Penso sia importante sottolineare che chi opera in questo settore è sempre stato in grado di adottare e rispettare protocolli di igiene e pulizia". 

Da quanto tempo operate nel settore?

"Il nostro è un centro piuttosto nuovo, inaugurato nell’ottobre del 2019. – spiega Iolanda - Il 9 marzo, qualche giorno prima del decreto del presidente del Consiglio, abbiamo deciso di chiudere a scopo precauzionale. Non sapevamo quanto fosse grave la situazione e abbiamo pensato di tutelare i nostri clienti e le 2 estetiste che lavorano con noi. Sulla porta c’è ancora il biglietto con la comunicazione della chiusura 'per qualche giorno'".

È passato più di qualche giorno, e adesso siete finalmente pronte a tornare al lavoro. Vi sono state date delle direttive per la riapertura, dei protocolli particolari da seguire?

"Certo, l'attenzione è in particolare sulla sanificazione di ambienti e strumenti di lavoro, sull'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e sul rispetto delle norme di distanziamento sociale. Nello specifico, gli strumenti andranno sterilizzati dopo ogni utilizzo, cosa che avviene anche in condizioni normali, mentre la sterilizzazione degli ambienti dovrà essere effettuata tra un appuntamento e l’altro. Gli operatori dovranno indossare guanti, mascherine, visiere protettive calzari e camici monouso, mentre i clienti riceveranno all’entrata i calzari e, qualora ne fossero sprovvisti, la mascherina. All'ingresso del centro e nei diversi ambienti all'interno, si troveranno dei dispenser di gel igienizzante. Verrà inoltre affissa l’informativa per l’accesso che prevede, tra le altre cose, l’assenza di sintomi influenzali, l’assenza di contatti con persone che presentino tali sintomi e il non essere rientrati da altre località nei 14 giorni precedenti l’appuntamento. Inoltre, devono essere rimossi dal locale tutti gli oggetti non indispensabili o difficili da sanificare, come cuscini, riviste e tavoli. Purtroppo, per questi motivi, abbiamo dovuto momentaneamente rimuovere l’area relax in cui i clienti si trattenevano prima o dopo gli appuntamenti".

Avete già i dispositivi per la sanificazione degli ambienti?

"Sì, anche perché, avendo un solarium, abbiamo sempre provveduto alla sanificazione delle cabine con appositi prodotti con presidio medico chirurgico tra una fruizione e l’altra. Adesso la sanificazione dovrà essere ancora più frequente e accurata. Abbiamo sempre usato prodotti monouso, come guanti, mascherine e tappetini, il problema è che attualmente, visto l’aumento della richiesta, questi articoli sono difficili da trovare e hanno prezzi più alti".

Ci saranno limitazioni sui trattamenti che sarà possibile effettuare?

"No, ma si dovranno prendere le dovute precauzioni. Durante i trattamenti l’estetista dovrà indossare mascherina FFP2 senza filtro e tutti i DPI richiesti, mentre, per i trattamenti per i quali non è possibile utilizzare i guanti, come massaggi o cerette, sarà fondamentale per l’operatore detergere scrupolosamente le mani e non indossare anelli, bracciali e orologi".

Come vi siete organizzate per la riapertura?

"Con accortezza, passione e senza scoraggiarci. Effettueremo una sanificazione di tutto il centro prima della riapertura e provvederemo ad organizzare campagne di informazione, ad esempio sui social, per comunicare alla clientela le misure adottate. Sarà indispensabile la prenotazione telefonica o on-line, riceveremo un cliente alla volta e, tra un appuntamento e l’altro, saranno necessari almeno 25 minuti per la sanificazione di tutti gli ambienti. Per noi sarà fondamentale tutelare clienti e dipendenti".

 

di Serena Smerilli (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi