"Incarico per raccogliere dati dei partecipanti ai concorsi, il Comune di Vasto spreca soldi" - Suriani e Prospero (FdI): "Spesi 15mila euro per raccogliere poche domande"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 07/05

"Incarico per raccogliere dati dei partecipanti ai concorsi, il Comune di Vasto spreca soldi"

Suriani e Prospero (FdI): "Spesi 15mila euro per raccogliere poche domande"

Da sinistra, Vincenzo Suriani e Francesco Prospero (FdI)"Ulteriori 4.500 euro destinati a una ditta esterna per raccogliere i dati dei partecipanti dei concorsi del Comune di Vasto". Uno spreco, secondo i consiglieri comunali di Fratelli d'Italia, Vincenzo Suriani e Francesco Prospero.

“Nello scorso mese di febbraio - scrivono in un comunicato - abbiamo presentato una interrogazione per sapere come mai, di fronte a due piccoli concorsi da due e un posto del Comune, si era fatto ricorso a una ditta esterna di Campobasso per raccogliere le domande dei partecipanti, invece di farle consegnare al personale interno del Comune. Si trattava della stessa ditta esterna che aveva già avuto un affidamento di 10.000 euro per la gestione delle domande del Concorso Vigili, che poi si era rivelato un clamoroso flop partecipativo, con soli 340 partecipanti.

Come sempre avviene al Comune di Vasto - continuano Suriani e Prospero - gli atti di questo secondo affidamento non erano stati pubblicati, benché i due concorsini fossero stati gestiti online dalla ditta di Campobasso, come si può leggere dal sito, già in data 29 gennaio 2020. Trascorsi diversi mesi, e in prossimità del consiglio comunale dello scorso 17 aprile in cui si sarebbe trattata l’interrogazione di Fratelli d’Italia, è apparso il secondo affidamento alla stessa ditta esterna, che poi è un ampliamento del primo, con determina 219 del 15 aprile 2020, che però risulta essere stata firmata in data 3 febbraio 2020 dal dirigente finanziario Vincenzo Toma.

A parte il guazzabuglio di date che si sovrappongono spaventosamente, e l’atto apparso sull’albo pretorio, come al solito, solo alla vigilia del Consiglio Comunale e solo per rispondere alla nostra interrogazione, ciò che più ci preoccupa è che l’amministrazione Menna abbia speso una cifra di quasi 15.000 euro, iva inclusa, a favore di un’unica ditta, come ha detto l’assessore Lina Marchesani, per raccogliere poche domande di concorsi, e abbia speso questo importo nonostante esistano dirigenti, funzionari e impiegati stipendiati per occuparsi di selezione del personale. Con la stessa cifra - sostengono Suriani e Prospero - il Comune avrebbe potuto pagare gli eventuali straordinari dei dipendenti coinvolti nella procedura, e in più avrebbe potuto aiutare un centinaio di famiglie vastesi in difficoltà a causa del Covid, ma come oramai è risaputo l’amministrazione Menna spreca molto e spende male".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi