"Il Comune conceda gratuitamente il suolo pubblico a bar e ristoranti" - Centrodestra e lista Il Nuovo Faro: "Serve piano operativo di sostegno alle imprese"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 05/05

"Il Comune conceda gratuitamente il suolo pubblico a bar e ristoranti"

Centrodestra e lista Il Nuovo Faro: "Serve piano operativo di sostegno alle imprese"

"Molti Comuni hanno dato seguito alla nostra proposta di concedere il suo pubblico gratuitamente a bar e ristoranti. Vasto no". Tornano a chiederlo all'amministrazione Menna i consiglieri comunali Francesco Prospero e Vincenzo Suriani di FdI, Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro), Alessandra Cappa e Davide D'Alessandro della Lega, Guido Giangiacomo (FI) e Alessandro d'Elisa (gruppo misto).

"San Pietro Avellana, Ravenna, Maccagno, Pino, Veddasca, Altopascio sono solo alcuni dei Comuni che hanno già stabilito di concedere gratuitamente il suolo pubblico a bar e ristoranti per garantire il distanziamento di sicurezza e favorire l'allestimento degli spazi esterni alle loro attività.

Altri Comuni si apprestano a farlo e le associazioni di categoria lo richiedono, ritenendolo un aiuto concreto alle attività commerciali vessate dalla pandemia. Noi, già dall'inizio di aprile, l'avevamo proposto e discusso in Consiglio comunale, ma, come al solito, la maggioranza capitanata dal trio Menna/Forte/Lapenna ha bocciato la nostra richiesta considerandola peregrina.

Ci auguriamo che l'esecutivo cittadino si ravveda e conceda celermente, visto l'arrivo della bella stagione, il suolo pubblico gratuitamente a bar e a ristoranti che devono organizzare la ripartenza facendo i conti con le risorse a disposizione.
Chiediamo, inoltre, all'amministrazione comunale di rivedere le nostre proposte sulla riduzione delle tariffe dei parcheggi a pagamento, della Tari e delle altre imposte comunali e di farne tesoro. Alcune poste in bilancio che non verranno utilizzate, come le diverse centinaia di migliaia di euro stanziate per gli eventi estivi, potranno essere impiegate per coprire gli aiuti alle piccole imprese e, in generale, ai cittadini. Ora è il momento di passare alla fase 2. È il momento che il trio Menna/Forte/Lapenna avvii una pianificazione strategica per stilare un piano operativo di sostegno alle imprese della nostra città, per entrare concretamente e in modo efficace nella fase della ripartenza. Noi - concludono i sette consiglieri d'opposizione - siamo pronti a collaborare nell'interesse esclusivo della nostra città, chiediamo solo di essere ascoltati".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi