Cocaina nascosta negli slip, 21enne ottiene i domiciliari con braccialetto elettronico - Il Tribunale del riesame ha accolto l’istanza dell’avvocato Orlando
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 01/05

Cocaina nascosta negli slip, 21enne ottiene i domiciliari con braccialetto elettronico

Il Tribunale del riesame ha accolto l’istanza dell’avvocato Orlando

San Salvo: carabinieri col materiale sequestratoDomiciliari con braccialetto elettronico. Si attenua la misura restrittiva nei confronti di B.G., 21 anni, arrestato a marzo dai carabinieri, che lo avevano trovato in possesso di cocaina nascosta negli indumenti intimi. Lo ha deciso il Tribunale del riesame dell'Aquila, che ha accolto l'istanza presentata dall'avvocato difensore, Alessandro Orlando.

I fatti risalgono al 12 marzo. Nell'ambito di una serie di controlli straordinari, svolti attraverso posti di blocco istituiti dalla Compagnia di Vasto sulle strade principali della zona e al confine col Molise, i militari della Stazione di San Salvo avevano fermato l'auto condotta dall'uomo, che viaggiava insieme a un suo connazionale. Nella perquisizione, i carabinieri avevano trovato, oltre a 750 euro in contanti, anche due involucri sottovuoto occultati negli slip e contenenti complessivamente 210 grammi di cocaina [LEGGI]. 

Il collegio giudicante, pur ritenendo "sussistente il quadro indiziario" e affermando che il provvedimento del giudice per le indagini preliminari è "condivisibile anche sotto il profilo delle esigenze cautelari", ritiene "che il rischio di reiterazione del reato possa essere salvaguardato mediante l'applicazione della misura gradata degli arresti domiciliari" quindi, "in accoglimento del riesame, sostituisce la misura cautelare della custodia in carcere applicata all'indagato con quella degli arresti domiciliari".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Necrologi


    Chiudi
    Chiudi