Buoni spesa, seconda fase: "Chi ha li ha già avuti verrà contattato senza presentare la domanda" - Vasto ha a disposizione 283mila euro. Le domande da oggi alle 15 fino al 6 maggio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 28/04

Buoni spesa, seconda fase: "Chi ha li ha già avuti verrà contattato senza presentare la domanda"

Vasto ha a disposizione 283mila euro. Le domande da oggi alle 15 fino al 6 maggio

"Partirà oggi, martedì 28 aprile alle ore 15 e terminerà il 6 maggio prossimo, la seconda fase degli interventi per accedere al bonus alimentare per far fronte all’emergenza generata dal coronavirus. A darne notizia il sindaco Francesco Menna e l’assessore alle Politiche Sociali Lina Marchesani. Un aiuto economico a tutte le famiglie che, a seguito del coronavirus, sono in difficoltà e non riescono a comprare cibo e beni di prima necessità e a coloro che hanno perso il lavoro a causa dell’emergenza sanitaria”. Lo annuncia una nota del municipio.

“A Vasto - ha dichiarato Menna - è stata accordata la somma di 283.775,13 euro. Le risorse avanzate nella prima fase andranno a finanziare questa seconda tranche.”

“I requisiti sono gli stessi - ha chiarito l’assessore Marchesani - ma verranno ricompresi, come recentemente stabilito, anche i non residenti che sono domiciliati presso il nostro Comune. Chi ha già beneficiato del contributo non dovrà presentare una nuova domanda, ma verrà contattato direttamente dal Segretariato Sociale”.

COME FUNZIONANO?

Per quanto riguarda le persone in difficoltà per l’emergenza coronavirus, a ogni nucleo familiare potranno andare buoni spesa fino a un valore complessivo di 300 euro, composto da voucher di 10 euro l’uno. L’ammontare del buono spesa sarà determinato in euro 100,00, incrementabile di € 50,00 per ogni componente del nucleo familiare, fino a un massimo di € 300,00. I buoni saranno consegnati direttamente alle famiglie che potranno utilizzarli presso esercizi commerciali che si dichiareranno disponibili. In questa seconda fase qualora le risorse non dovessero essere sufficienti a garantire l’intera quota di buono spesa, il contributo sarà erogato in forma assolutamente proporzionale fra tutti gli aventi diritto.

 A CHI SPETTANO?

 I requisiti, da autocertificare, redatti secondo la normativa di riferimento (con conseguenze penali in caso di dichiarazioni false) sono:

  • · essere residenti o domiciliati nel Comune di Vasto;
  • · essere in situazione di temporanea difficoltà a seguito dell’emergenza COVID 19 (es. mancanza di lavoro anche saltuario/occasionale, etc..; perdita/sospensione dell’attività lavorativa; perdita economica consistente nell’ultimo mese rispetto al mese precedente, etc..);
  • · non avere giacenze bancarie o postali superiori a € 3.000,00 immediatamente disponibili (autocertificare motivazione indisponibilità)
  • · non essere percettore/non avere all’interno del nucleo familiare percettori di pensioni di anzianità o di vecchiaia;
  • · non essere percettore/non avere all’interno del nucleo familiare percettori di reddito da lavoro dipendente presso Pubblica Amministrazione ai sensi dell’art. 1 del D.Lgs. 165/2001.
  • · Non aver presentato medesima istanza di accesso al beneficio, presso altro Comune sul territorio nazionale;

Restano confermate le priorità precedentemente stabilite:

  • · ai nuclei familiari o persone singole già in carico ai Servizi Sociali per situazioni di disagio socio-economico, non beneficiarie di Reddito di Inclusione o di Reddito di Cittadinanza;
  • · ai nuclei familiari temporaneamente privi di reddito (chiusura attività, sospensione attività lavorativa da lavoro autonomo, etc..) ammessi alle misure di sostegno relative all’emergenza da COVID-19 ai sensi del D.L. 18/2020 per i quali, le citate misure, non siano state erogate al momento della presentazione della domanda;
  • · ai nuclei familiari privi di reddito che non hanno accesso agli ammortizzatori sociali (NASPI, CIGO, CGIS, CIGD, assegno di solidarietà, assegno ordinario o altre misure di sostegno al lavoro dipendente) ovvero pur avendone accesso, gli stessi non siano stati erogati al momento della presentazione della domanda.

COME RICHIEDERE I VOUCHER ALIMENTARI?

La domanda, scaricabile dal sito del Comune (www.comune.vasto.ch.it) a partire da oggi martedì 28 aprile 2020, potrà essere presentata via pec comune.vasto@legalmail.it, oppure via e-mail all’indirizzo solidarieta.alimentare@comune.vasto.ch.it o manualmente presso il Comune dove sarà ancora attivo lo apposito sportello, gestito dal Segretariato Sociale nei seguenti giorni e orari:

martedì 28 aprile dalle ore 15:00 alle ore 19:00

mercoledì 29 aprile dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00

giovedì 30 aprile dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00

lunedì 04 maggio dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00

martedì 05 maggio dalle ore 09:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00

mercoledì 06 maggio dalle ore 09:00 alle 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 19:00.

L’ISTANZA DOVRA’ ESSERE PRESENTATA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DAI CITTADINI CHE NON ABBIANO GIA’ FATTO RICHIESTA DI ACCESSO AL BENEFICIO.

Chi avrà difficoltà a presentare la domanda online potrà trovare assistenza presso lo Sportello del Segretariato Sociale del Comune al numero verde 366.6043209. Lo sportello al pubblico continuerà ad essere ubicato in Comune presso l’Ufficio Tributi, con accesso indipendente su Piazzale Histonium.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi