Coronavirus, tre nuovi positivi a Gissi e uno a Cupello - Le comunicazioni dei sindaci
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Gissi   Attualità 24/04

Coronavirus, tre nuovi positivi a Gissi e uno a Cupello

Le comunicazioni dei sindaci

Tre nuovi casi di positività al coronavirus a Gissi, uno a Cupello. A comunicarlo sono i rispettivi sindaci, Agostino Chieffo e Graziana Di Florio.

A Gissi i tre nuovi casi si riferiscono a persone dello stesso nucleo familiare. Erano state sottoposte al tampone oltre due settimane fa e ma già si trovavano in isolamento volontario perché avevano avuto contatti con un altro concittadino positivo ("Gesto di grande responsabilità", commenta Chieffo). Le tre persone ad oggi non presentano alcun sintomo e la Asl sta ricostruendo i contatti avuti prima dell'isolamento. 
"Le condizioni degli altri due nostri concittadini risultati positivi al Covid-19 – aggiunge il sindaco gissano –  sono buone. Sono entrambi a casa, in attesa dell'esito dei tamponi per la certificazione dell'avvenuta guarigione".
Con questi ultimi casi, il totale dei contagiati a Gissi sale a cinque.

A Cupello i casi totali registrato dall'inizio dell'emergenza sono tre, di cui l'ultimo comunicato ieri alla Di Florio. "Il cittadino è in buone condizioni di salute in quarantena nella sua abitazione – spiega il primo cittadino – La competente Asl provvederà a tutti gli adempimenti previsti da protocollo. Ad oggi, risultano terminati i casi di isolamento quarantenario domiciliare fiduciario con sorveglianza attiva. Dobbiamo continuare a mantenere alta l'attenzione e a rispettare le prescrizioni imposte perché solo così eviteremo i contagi ed il diffondersi del virus. Evitiamo, inoltre, considerazioni e commenti che non fanno bene né a voi, né a chi sta vivendo questo momento difficile e inatteso".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi