Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Villalfonsina   Musica 19/04/2020

Alessio Loreto, in arte Cocheto, pubblica 27: "È il mio modo per far vivere in eterno il ricordo"

Nuovo brano e videoclip per il giovane artista

È online da qualche giorno ed ha ottenuto già buoni riscontri 27, brano scritto da Alessio Loreto, in arte Cocheto, 19enne di Villalfonsina. "Ho sempre coltivato la passione per la musica e negli ultimi due anni ho intrapreso il mio percorso, iniziando prima con un gruppo di amici e poi continuando in maniera autonoma, collaborando però con diversi ragazzi della zona".

La scrittura di 27 è legata ad un periodo particolare della sua vita. "Iniziai a scrivere il testo durante un periodo buio, ero con la testa lontana dalla terraferma, avevo appena perso un esempio da seguire e non ero molto volenteroso di fare musica né tantomeno ne ero in grado. Un giorno però, stanco della situazione, capii di dover buttare fuori tutto, non importava come, avevo il bisogno di farlo! Iniziai a viaggiare con il pensiero, ma tutto mi riportava al mio dolore, da lì nacque il ritornello.

Iniziai a cantarlo senza sosta, come se la mia voce potesse superare ogni barriera, perfino un muro di nuvole posato sulla mia testa e nel momento in cui completai il testo sentii finalmente di essere liberoIl testo, pur se interamente scritto da me non lo sento completamente mio, perché voglio condividere con l’ascoltatore la gioia provata nel ricordare a mio modo ciò che non ho più".

Il brano vede la collaborazione con Alessandra D’Ippolito, in arte Allez, anche lei appassionata di musica da sempre e cantante sin da piccola.

"Ventisette - dice Alessio - non è solo un brano, ventisette è un sentimento, uno stato d’animo, un momento di riflessione, è il mio modo per far vivere in eterno il ricordo!".

Guarda il video

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi