Cinghiali a spasso nella zona industriale di Punta Penna, a rischio la sicurezza stradale - La segnalazione di un cittadino
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Attualità 18/04

Cinghiali a spasso nella zona industriale di Punta Penna, a rischio la sicurezza stradale

La segnalazione di un cittadino

Quello dei cinghiali è un problema che affligge il nostro territorio ormai da anni. Svariati esemplari sono stati avvistati sempre più spesso e sempre più vicino alle zone abitate o alle arterie principali.

È di ieri pomeriggio l'ultima segnalazione che documenta la presenza degli ungulati nella zona industriale di Punta Penna, nei terreni adiacenti la ditta Puccioni. "Tutti i pomeriggi, intorno alle 17.00, una quindicina di esemplari si avvicina a questa zona in cerca di cibo, e il caldo non fa che peggiorare la situazione", commenta Pietro Marino, amministratore delegato di Agemar (Agenzia Marittima Vastese).

"È un problema noto da anni, - dichiara - i cinghiali sono ormai una presenza costante, e quello che preoccupa maggiormente è la sicurezza stradale. Gli animali si avvicinano alla strada provinciale costeggiandola, con tutti i rischi per chi la percorre. Nonostante il blocco di questo periodo, la zona industriale del Porto di Vasto lavora e ci sono spostamenti di uomini e mezzi. Sappiamo che in questo momento ci sono ben altre preoccupazioni, ma è importante cercare di trovare una soluzione al problema, per la messa in sicurezza della zona e dei cittadini".

Guarda le foto

di Serena Smerilli (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi