Cinghiali a spasso nella zona industriale di Punta Penna, a rischio la sicurezza stradale - La segnalazione di un cittadino
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 18/04

Cinghiali a spasso nella zona industriale di Punta Penna, a rischio la sicurezza stradale

La segnalazione di un cittadino

Quello dei cinghiali è un problema che affligge il nostro territorio ormai da anni. Svariati esemplari sono stati avvistati sempre più spesso e sempre più vicino alle zone abitate o alle arterie principali.

È di ieri pomeriggio l'ultima segnalazione che documenta la presenza degli ungulati nella zona industriale di Punta Penna, nei terreni adiacenti la ditta Puccioni. "Tutti i pomeriggi, intorno alle 17.00, una quindicina di esemplari si avvicina a questa zona in cerca di cibo, e il caldo non fa che peggiorare la situazione", commenta Pietro Marino, amministratore delegato di Agemar (Agenzia Marittima Vastese).

"È un problema noto da anni, - dichiara - i cinghiali sono ormai una presenza costante, e quello che preoccupa maggiormente è la sicurezza stradale. Gli animali si avvicinano alla strada provinciale costeggiandola, con tutti i rischi per chi la percorre. Nonostante il blocco di questo periodo, la zona industriale del Porto di Vasto lavora e ci sono spostamenti di uomini e mezzi. Sappiamo che in questo momento ci sono ben altre preoccupazioni, ma è importante cercare di trovare una soluzione al problema, per la messa in sicurezza della zona e dei cittadini".

Guarda le foto

di Serena Smerilli (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi