"Sono della Protezione civile" e tenta di vendere mascherine in ospedale - Protezione civile di Vasto: "Noi non vendiamo mascherine"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 18/04

"Sono della Protezione civile" e tenta di vendere mascherine in ospedale

Protezione civile di Vasto: "Noi non vendiamo mascherine"

Protezione civile di VastoApprofitta dell'emergenza coronavirus per mettersi a vendere mascherine nell'ospedale di Vasto spacciandosi per volontario della Protezione civile .

A pubblicare la notizia del presunto episodio di sciacallaggio è la stessa Protezione civile di Vasto tramite la sua pagina Facebook: "Oggi pomeriggio è stato segnalato un tizio intento a vendere mascherine all’interno dell’ospedale civile di Vasto. Lo stesso si spacciava per un volontario del gruppo di Protezione civile di Vasto. Appena ricevuta la segnalazione, abbiamo richiesto l’intervento delle forze dell’ordine, giunte sul posto immediatamente". L'ignoto "si dileguava nei vicoli innanzi la struttura sanitaria. Trattasi - sostiene la Protezione civile - di un impostore. Nessun volontario della nostra organizzazione ha mai venduto, né mai venderà mascherine in nessun posto, nessun modo e in nessuna circostanza. Sia legalmente che moralmente non possiamo effettuare tale operazione! Chiediamo a tutti di segnalare immediatamente alle forze dell’ordine tali comportamenti in modo da poter punire i responsabili di questi ignobili gesti". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi