"Sono arrivati i soldi del Governo: 4 milioni 800mila euro per pagare tutti i fornitori del Comune" - Coronavirus e crisi economica, Menna: "Saldiamo i debiti per evitare licenziamenti"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


29 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 18/04

"Sono arrivati i soldi del Governo: 4 milioni 800mila euro per pagare tutti i fornitori del Comune"

Coronavirus e crisi economica, Menna: "Saldiamo i debiti per evitare licenziamenti"

Vasto. Da sinistra, Vincenzo Toma e Francesco MennaQuattro milioni 800mila euro. È la cifra che il Governo nazionale ha erogato al Comune di Vasto per consentire il pagamento dei debiti con le imprese per attutire i danni della crisi economica legata all'emergenza coronavirus.

"Ieri - dice a Zonalocale il sindaco, Francesco Menna - sono arrivati i 4 milioni 800mila euro chiesti e ottenuti in prestito dallo Stato per pagare i fornitori comunali e prorogare i contratti. Questa anticipazione di liquidità di pagare tutti i fornitori del Comune. Il dirigente del settore Amministrazione e Finanza del Comune, Vincenzo Toma, mi ha comunicato che fetta più grande della cifra è destinata alle cooperative sociali e scolastiche, con cui, in ossequio alle direttive del Governo Conte, abbiamo pattuito progetti di lavoro per evitare cassa integrazione e licenziamenti".

Le casse dei Comuni rischiano di svuotarsi. Il Sole 24 ORE a marzo ha lanciato l'allarme [LEGGI].

"I dati sul dramma economico delle casse comunali sono, purtroppo, preoccupanti", commenta Menna. "Tante saranno le minori entrate relative a tariffe, parcheggi, multe, Imu, Tari, pubblicità, mentre comunque bisognerà garantire le spese relative ai servizi fondamentali. Non a caso l'Anci nazionale ha chiesto allo Stato e all'Europa un intervento urgente per garantire gli equilibri economici. Tale situazione, però, ci spinge a fare tutto il possibile a favore delle persone bisognose e delle attività economiche. Per il futuro, auspichiamo che si concretizzino ulteriori interventi in virtù del lavoro che si sta facendo in sede europea tramite il Governo nazionale".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi