Palmer: "Le istituzioni hanno dimenticato l’emergenza cinghiali" - Il segretario provinciale del Movimento Iustitia Nova: "Agricoltori esasperati"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 15/04

Palmer: "Le istituzioni hanno dimenticato l’emergenza cinghiali"

Il segretario provinciale del Movimento Iustitia Nova: "Agricoltori esasperati"

Il segretario provinciale dell'associazione Movimento Iustitia Nova, Orlando Palmer, torna sull'annosa questione cinghiali e, in una lettera aperta inviata al consiglio comunale di Vasto, invita gli amministatori a prendere provvedimenti.

"In queste settimane ho ascoltato molte lamentele di cittadini e agricoltori in merito al problema dei cinghiali. - scrive Palmer - Da quando la città è diventata un deserto con un silenzio quasi tombale, gli ungulati prolificano, hanno la meglio sulle terre coltivate e vanno a spasso per le strade avvicinandosi molto alle abitazioni, recando parecchi disagi sia a chi deve spostarsi a piedi per andare, ad esempio, a fare la spesa, sia a chi si sposta in macchina e rischia di fare incidenti".

"I coltivatori, che vivono di quello che producono, sono esausti e amareggiati poiché la loro unica entrata economica è pari quasi a zero e non sono riusciti a recuperare molte delle spese sostenute. - continua - Qualche mese fa la Regione, la Provincia e l’amministrazione comunale avevano promesso di trovare una soluzione a questo problema ma è evidente che, fino ad ora, non sono stati fatti progressi".

E, concludendo, lancia un appello agli amministratori: "Vorrei chiedervi quando vi attiverete per gestire queste situazioni e per dare un po' di tranquillità ai cittadini e, soprattutto, agli agricoltori affinché possano avere la soddisfazione di vedere i frutti del loro lavoro. Sono certo che prenderete seriamente in considerazione la mia richiesta e quella di chi soffre per questa situazione e che darete una degna risposta". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi