Asl: "Ospedale di Vasto, 12 contagiati. Un medico e 3 infermieri asintomatici in isolamento" - Coronavirus, i numeri dell’azienda sanitaria
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 15/04

Asl: "Ospedale di Vasto, 12 contagiati. Un medico e 3 infermieri asintomatici in isolamento"

Coronavirus, i numeri dell’azienda sanitaria

Vasto: ospedale San Pio da PietrelcinaSono 12 i dipendenti dell'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto contagiati dal Covid-19. È la Asl Lanciano-Vasto-Chieti a comunicare il numero dei positivi al test del tampone. 

Oggi pomeriggio i consiglieri regionali Pietro Smargiassi e Francesco Taglieri (M5S) avevano diramato un comunicato in cui parlavano di una serie di contagi nella struttura ospedaliera e chiedevano spiegazioni all'azienda sanitaria [LEGGI].

La risposta è arrivata nel tardo pomeriggio, quando la Asl ha precisato: nel presidio ospedaliero di via San Camillo de Lellis "sono stati sottoposti a tampone tutti gli operatori e i pazienti dell'Urologia, a seguito della positività riscontrata in un paziente ricoverato per altre patologie. Sono risultati contagiati un medico e due infermieri, tutti asintomatici, e posti in isolamento domiciliare. Sono state eseguite tempestivamente le operazioni di sanificazione e messi in sicurezza i pazienti che, in attesa del risultato del test, continuano a essere curati ognuno per la propria patologia. Non saranno effettuati nuovi ricoveri fino alla conclusione degli accertamenti in corso.

Quanto all'infermiera del blocco operatorio, in assenza di sintomi era stata sottoposta a tampone in quanto 'contatto' di una persona risultata positiva: in attesa dell'esito aveva lavorato con le adeguate protezioni. In ogni caso la scelta di sottoporre a test tutti gli operatori ha consentito di far emergere positivi asintomatici che probabilmente non sarebbero mai stati scoperti. In tutto il San Pio sono comunque 12 i dipendenti contagiati".

"Nessun panico nel nostro ospedale - chiarisce Francesca Tana, medico della direzione di presidio - e nessun focolaio da denunciare. Questo è un luogo nel quale le persone vengono per essere curate e, se sono portatrici, senza saperlo, di Coronavirus, attiviamo percorsi e procedure per prenderle in carico e al tempo stesso proteggere i nostri operatori. Abbiamo a cuore la sicurezza del personale e dei pazienti, i casi di contagio si possono verificare, ma si gestiscono senza gridare al caos, perché non c'è".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Chiudi
Chiudi