In bici da Petacciato a San Salvo per fare la spesa: multato. In città il quinto caso di coronavirus - Ciclista recidivo
Scopri di più CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 dicembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Cronaca 07/04

In bici da Petacciato a San Salvo per fare la spesa: multato. In città il quinto caso di coronavirus

Ciclista recidivo

Da Petacciato a San Salvo in bicicletta per fare la spesa. La polizia locale, ieri mattina, ha fermato un ciclistica che nel rilasciare l’autodichiarazione ha comunicato di essersi spostato dalla sua casa di residenza a Petacciato al comune di San Salvo per fare la spesa in un noto supermercato. Per lui è quindi scattata una doppia sanzione per un totale di 600 euro oltre alla segnalazione all’autorità giudiziaria in quanto recidivo a un controllo avvenuto a Termoli nei giorni scorsi.

L’assessore alla Sicurezza del Comune di San Salvo, Fabio Raspa dice: "I controlli della Polizia locale di San Salvo sono quotidiani per la verifica del rispetto del decreto del presidente del Consiglio dei ministri per il contenimento del contagio da coronavirus. Ieri, 6 aprile, sono state controllate 200 attività commerciali e una cinquantina di controlli sui mezzi in circolazione per verificare le effettive situazioni di necessità tali da giustificare l’uscita da casa".

QUINTO CASO - Intanto, in città si registra il quinto caso di positività al coronavirus. A darne notizia è il sindaco Tiziana Magnacca: "Un abbraccio affettuoso al giovane concittadino già ricoverato in ospedale e alla sua famiglia. Questo nuovo caso positivo ci fa riflettere che l’emergenza è ancora in corso e non dobbiamo né possiamo abbassare la guardia. Il servizio di Igiene e prevenzione della Asl sta provvedendo a verificare i contatti avuti in precedenza dal giovane".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi