Alla palestra Centofanti-Natale il ricordo delle vittime del terremoto del 2009 - Questa mattina un breve momento di raccoglimento
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


4 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 06/04

Alla palestra Centofanti-Natale il ricordo delle vittime del terremoto del 2009

Questa mattina un breve momento di raccoglimento

Anche se con modalità differenti dal passato, anche quest'anno la città di Vasto ha voluto vivere un momento di raccoglimento per rendere omaggio alle vittime del terremoto del 2009. Questa mattina il sindaco Francesco Menna e l'assessore Anna Bosco hanno portato fiori e candele davanti alla palestra del quartiere San Paolo intitolata lo scorso anno a Davide Centofanti e Maurizio Natale, figli di questa terra cha hanno perso la vita a L'Aquila undici anni fa. 

Al breve momento di raccoglimento hanno partecipato Grazia Malatesta, madre di Davide Centofanti, e Fabiola Tamburro, aquilana d’origine e vastese d’adozione, che nel sisma ha perso il padre Marino, la sorella Giuliana, a cui è dedicata una fondazione, ed il nipotino.

Per ricordare tutti i volontari e le forze dell'ordine che parteciparono alle operazioni di soccorso in quei giorni era presente anche Eustachio Frangione, responsabile del gruppo di protezione civile di Vasto.

Guarda le foto

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi