Dopo il Pd (e le polemiche della destra) anche FdI fa il manifesto: "Mille euro per i bisognosi" - Anche il M5S pubblica un meme sui voucher alimentari: "A Vasto 283mila euro"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


30 maggio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 03/04

Dopo il Pd (e le polemiche della destra) anche FdI fa il manifesto: "Mille euro per i bisognosi"

Anche il M5S pubblica un meme sui voucher alimentari: "A Vasto 283mila euro"

Dopo il Partito democratico, anche Fratelli d'Italia pubblica un manifesto digitale in cui rivendica la paternità di un provvedimento anti crisi economica derivante dal coronavirus.

Se l'iniziativa del Pd sui buoni spesa ha scatenato a Vasto le polemiche del centrodestra [LEGGI], ora fa discutere sui social la campagna di FdI: "Emergenza coronavirus, la Regione Abruzzo aiuta le famiglie bisognose. Sul conto corrente un contributo fino a 1000 euro per l'acquisto di prodotti di prima necessità". Firmato: gruppo consiliare FdI Abruzzo. E il simbolo del partito.

Sono passati due soli giorni da quando i consiglieri comunali di Lega, FdI, Il Nuovo Faro e gruppo misto hanno sparato a zero sul Pd di Vasto e proposto all'amministrazione comunale di donare il 30% degli stipendi di sindaco e assessori e i gettoni di presenza del 2020 di tutti i consiglieri comunali, di maggioranza e opposizione.

Anche il Movimento 5 Stelle Abruzzo pubblica un meme in cui rivendica la paternità della cifra erogata per i voucher alimentari: "A Vasto € 283.775,13 per buoni spesa e generi alimentari a persone in difficoltà economiche. Nessuno deve rimanere indietro".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi