Maltrattamenti in famiglia, arrestato 33enne di Vasto - Il giovane chiedeva soldi per comprare droga
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


25 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 31/03

Maltrattamenti in famiglia, arrestato 33enne di Vasto

Il giovane chiedeva soldi per comprare droga

Amedeo ConsalesNella tarda serata di ieri, i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile e della stazione di Vasto hanno arrestato F.A., 33enne di Vasto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Vasto, Fabrizio Pasquale, che ha condiviso le risultanze investigative acquisite dai militari. 
Come ricostruito dalle forze dell'ordine, "nel corso del mese di marzo, F.A., tossicodipendente già noto alle cronache giudiziarie e di polizia, ha reiteratamente minacciato e percosso i propri genitori sottoponendoli a continue sofferenze fisiche e umiliazioni morali, costringendoli a vivere in un clima di paura e insicurezza". 

"Le minacce e le percosse erano scaturite dal diniego da parte dei genitori di consegnare denaro liquido per poter soddisfare le esigenze per l’acquisto di sostanze stupefacenti – spiega il maggiore Amedeo Consales – L’arrestato ha, in più circostanze scagliato violentemente oggetti e arredi e danneggiato l’auto dei propri genitori con bastoni e forandone gli pneumatici". 

I carabinieri di Vasto, intervenuti in più circostanze a tutela dei genitori, finanche nella settimana appena trascorsa, hanno ricostruito la vicenda e relazionato anche su episodi analoghi più datati alla Procura della Repubblica di Vasto, nella persona del pubblico ministero, Michele Pecoraro che, vagliate le evidenze acquisite e ritenuto preoccupante il quadro indiziario, ha richiesto e ottenuto dal gip del tribunale, la misura cautelare più afflittiva, ritenuta l’unica idonea a salvaguardare le esigenze cautelari. 

Al termine delle formalità di rito e con le prudenze necessarie derivanti dal momento di particolare criticità, i militari operanti hanno tradotto l’arrestato alla casa circondariale di Torre Sinello a disposizione dell’autorità giudiziaria mandante per l’interrogatorio di garanzia che si terrà nei prossimi giorni.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi