Castaldi: "Non abbandoniamo nessuno. È il momento per le istituzioni di fare squadra" - Il sottosegretario vastese: "Grazie a chi sta lottando in prima linea"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 29/03

Castaldi: "Non abbandoniamo nessuno. È il momento per le istituzioni di fare squadra"

Il sottosegretario vastese: "Grazie a chi sta lottando in prima linea"

"Il Dpcm che dispone 4.3 miliardi sul Fondo di solidarietà comunale (un anticipo del 66% da girare ai Comuni) ed i  400 milioni in più (che saranno gestiti dalla Protezione Civile) come ulteriore anticipo da dare ai Comuni, con il vincolo di usarli per le persone che non hanno i soldi per fare la spesa, sono un ulteriore segno concreto della presenza dello Stato in questa fase della nostra vita civile e sociale". Gianluca Castaldi, sottosegretario per i Rapporti con il Parlamento commenta così l'ultimo provvedimento adottato dal Governo per l'emergenza Coronavirus.

"Si tratta, in sostanza, di un buono spesa per generi alimentari, servizi civili e catena del volontariato del terzo settore. Non vogliamo abbandonare nessuno e non abbandoniamo nessuno - spiega il sottosegretario vastese -. È una risposta rapida e immediata a chi ne ha più bisogno, a partire da chi non riesce più a fare la spesa. Adesso Governo, Sindaci, volontariato e Terzo settore in generale, devono più che mai essere compatti e lavorare insieme, in maniera sinergica e coordinata. Bisogna essere veloci ed efficienti, ispirandosi anche a protocolli esistenti che stanno funzionando, piuttosto che andare in ordine sparso. Senza togliere nulla alle altre, credo che la città di Torino sia un ottimo modello di organizzazione".

Castaldi si rivolge ai primi cittadini. "Ai nostri Sindaci dico questo: è il momento per le Istituzioni di fare squadra, mettendo da parte gli egoismi politici e il ricorso strumentale alle primogeniture. Stiamo combattendo la stessa guerra sotto la stessa bandiera. 

Un ringraziamento speciale va a tutti quelli che stanno lottando in prima linea, al personale medico e paramedico e ai volontari, professionisti e persone comuni che offrono la loro generosità sempre, anche durante quella "normalità" a cui tutti vogliamo tornare il più presto possibile, ma che in questo momento di emergenza stanno dando ancora di più del solito, in modo straordinario, eroico.

La collaborazione e la disponibilità, da parte mia e di tutto il Governo, sono garantite con le modalità di contatto a voi più consone (telefono, mail, WhatsApp, etc.). Andrà tutto bene!".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi