Diario del 26 marzo - L’iniziativa di zonalocale.it per restare vicini
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Diario del 26 marzo

L’iniziativa di zonalocale.it per restare vicini

DAVIDE S., VASTO
Neve
Inattesa giunge,
ad adornare le forme,
con petali di geometrie mirabili. 

Non teme giudizi. 
Libera e fresca come amore sincero.
Prezioso dono di vita
a dissetar le terre negli aridi mesi. 

Un sorriso alla primavera, 
un bacio rubato
nell'attesa dell'assenza.
E come donna sensuale,
al timido sole,
scioglie i candidi pizzi
a mostrar la rigogliosa vita. 

Come l'amore ci sorprende. 
Come l'amore non ha briglie.
Come l'amore non mente.
Ora respiriamo guardando il mondo. 

Le paure e le spine sono ancora qui. 
Abbiamo avuto un passato,
avremo un futuro,
ma sicuramente c'è oggi. 

Non partecipiamo alle ingiustizie, 
seminiamo stelle per illuminare la via. 

OLGA TIBERIO, CEPAGATTI
Con la speranza che tutti i bambini possano vivere in modo sereno questo periodo di chiusura nelle proprie case...

Con occhi di bambino
La mia casa ha un portone per entrare
una, due, tre, quattro, cinque...
cinque finestre per guardare,
un balcone su cui giocare.

Ha una cucina, un bagno, una camera e la mia cameretta,
ma non è una casa stretta.
Mamma ogni tanto strilla: "Non ci entriamo più!!!"
papà le dice: "Per fare spazio puoi uscire tu."

Allora si guardano e ridono insieme,
io li osservo e mi sento bene.
Momenti allegri,momenti leggeri,
ma ce ne sono anche di più seri;
momenti di vita dentro quattro mura,
a volte è dura, ma non ho paura!

Dopotutto questa è la mia casa,
il mio mondo:
un po' quadrato e un po' rotondo.

In aggiornamento

RACCONTACI ANCHE TU COME VIVI QUESTO MOMENTO

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi