Si riuniscono in un garage nonostante i limiti imposti dal decreto: denunciati 5 minori - L’episodio a Vasto
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 23/03

Si riuniscono in un garage nonostante i limiti imposti dal decreto: denunciati 5 minori

L’episodio a Vasto

Le segnalazioni arrivate da un condomino, ieri sera, hanno fatto scattare i controlli all'interno di un garage nelle vicinanze della chiesta di Santa Maria del Sabato Santo

Così, i carabinieri di Vasto hanno scoperto cinque minori che si erano riuniti all’interno del garage nonostante le prescrizioni imposte dal Governo centrale per arginare il rischio contagio da Covid 19. 

"All’arrivo della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile – spegano le forze dell'ordine – i giovani, evidentemente nella piena consapevolezza della loro condotta illegale, tentavano di eludere il controllo socchiudendo la saracinesca basculante e cercando di nascondersi dietro alcuni ripari di fortuna". 

"Ne conseguirà il loro deferimento alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni de L’Aquila perché ritenuti responsabili della violazione all’art. 110-650 C.P. (Inosservanza di un provvedimento dell’Autorità in concorso tra loro) che recita testualmente: "Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall'Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d'ordine pubblico o d'igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a duecentosei euro. I controlli proseguiranno senza sosta e saranno finalizzati alla verifica dell’osservanza delle prescrizioni vigenti". 

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi