A Vasto "vietate attività motorie all’aperto. A piedi e in bici solo per reali necessità" - L’ordinanza del sindaco Francesco Menna
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 20/03

A Vasto "vietate attività motorie all’aperto. A piedi e in bici solo per reali necessità"

L’ordinanza del sindaco Francesco Menna

Da oggi e fino al 3 aprile "nel territorio comunale sono vietate tutte le attività motorie e sportive all'aperto". Inoltre "in tutto il territorio comunale è vietato circolare a piedi o con velocipedi salvo i casi di spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, di salute o situazioni di necessità nelle quali rientrano l'approvvigionamento alimentare e quello relativo ad altri beni di primaria necessità presso gli esercizi commerciali".

Lo stabilisce il sindaco di Vasto, Francesco Menna che, questa mattina, ha firmato l'ordinanza numero 119 20/03/2020 "al fine di evitare il rischio di diffusione del Covid-19". 

Un ulteriore provvedimento, quindi, che estende le restrizioni imposte dalle normative vigenti e dalle precedenti ordinanze sindacali. Il primo cittadino ha dato mandato agli "organi di polizia di far osservare la presente ordinanza procedendo a carico dei trasgressori ai sensi delle vigenti disposizioni di legge".

Il non rispetto dell'ordinanza "costituisce reato punito ai sensi dell'art.650 del codice penale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi