Menna: "Vastesi rientrati dal Nord, non ci sono motivi di preoccupazione". Lega: sospendere tasse - Centrodestra e Il Nuovo Faro: "Meno conferenze stampa, più attenzione ai problemi"
 
Vasto   Politica 11/03

Menna: "Vastesi rientrati dal Nord, non ci sono motivi di preoccupazione". Lega: sospendere tasse

Centrodestra e Il Nuovo Faro: "Meno conferenze stampa, più attenzione ai problemi"

Vasto"Tramite le forze dell'ordine e i medici di medicina generale, siamo riusciti a rintracciare i nostri concittadini tornati a Vasto dal Nord Italia. Non ci sono segnali preoccupanti". Il sindaco, Francesco Menna, cerca di rassicurare la popolazione nei giorni di massima allerta per scongiurare il diffondersi del coronavirus. "Se ci sono altre persone rientrate in città, le invito a segnalare la loro presenza alla Asl o alle forze dell'ordine e lo stesso invito rivolgo ai coloro che fossero venuti a conoscenza del rientro di nostri concittadini".

Intanto, i commercianti si stanno attenendo alle norme dei decreti emanati dal presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte. È quanto emerge dalle verifiche delle ultime 24 ore: "Le forze dell'ordine - racconta Menna - hanno eseguito 70 controlli in attività commerciali e ulteriori ispezioni sono in corso in queste ore. Ringrazio i commercianti perché stanno rispettando le regole"

Secondo centrodestra e lista civica Il Nuovo Faro, l'amministrazione comunale di centrosinistra "si è dimenticata di vietare e/o almeno di controllare lo svolgimento del mercato infrasettimanale del quartiere San Paolo", affermano in un comunicato Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro), Vincenzo Suriani (Fratelli d’Italia), Francesco Prospero (Fratelli d’Italia), Guido Giangiacomo (Forza Italia) e Alessandro d’Elisa (gruppo misto): "Sta di fatto che il consueto affollamento e la calca dei cittadini hanno sostanzialmente impedito il rispetto delle norme di sicurezza disposte dal governo per il contenimento del Coronavirus. Solo le proteste vibrate dei cittadini vastesi hanno reso indispensabilie procedere alla chiusura anticipata del mercato. In questi momenti di difficoltà chiediamo meno immagini di parata e meno futili conferenze stampa (tra l’altro aperte al pubblico), più attenzione ai bisogni effettivi e alla sicurezza della popolazione vastese".

"Le forze dell'ordine - replica Menna - hanno compiuto 5 controlli nel mercato del quartiere San Paolo hanno evidenziato la piena osservanza delle norme di contenimento. Per una maggiore serenità di tutti, chiudiamo i mercati per motivi di sicurezza. Sabato saranno aperti solo i negozietti all'interno del mercato coperto di Santa Chiara, che però sarà vietato agli ambulanti". 

La Lega chiede l'azzeramento temporaneo dei tributi locali: "Noi - scrivono in una nota i consiglieri comunali Davide D'Alessandro e Alessandra Cappa - dal sindaco di Vasto ci aspettiamo qualcosa di più, ci aspettiamo quanto stanno facendo tanti sindaci del nostro Paese: che agisca dove può agire, che si faccia carico della crisi che si sta abbattendo sull’economia locale e che intervenga, dove può, per sospendere il pagamento delle tasse e dei tributi allo specifico scopo di contribuire a sostenere l’economia del nostro territorio. In ragione delle legittime misure adottate per evitare la diffusione del contagio da Covid-19, sia in ambito nazionale che locale, sono numerose le attività economiche (imprese, turismo, artigianato, commercio) esposte agli effetti negativi derivanti dall'emergenza. Le attività economiche, fino a pochi giorni fa, stavano rallentando, ora stanno morendo". "Non è accettabile - affermano i rappresentanti del Carroccio - che Menna se ne esca spostando il problema sulla Regione. Agisca e subito per fare le cose che gli competono come "indaco di Vasto".

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi