Cocaina purissima per 12mila euro: un arresto a San Salvo - Fermato dai carabinieri per i controlli disposti dal Dpcm dell’8 marzo
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 giugno 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 10/03

Cocaina purissima per 12mila euro: un arresto a San Salvo

Fermato dai carabinieri per i controlli disposti dal Dpcm dell’8 marzo

A seguito dei noti fatti di Foggia e della situazione generale legata alle disposizioni emanate con DPCM datato 8 marzo 2020, i carabinieri della compagnia di Vasto hanno eseguito una serie di controlli nei locali pubblici del territorio per verificare il rispetto delle disposizioni. Sono stati disposti servizi di controllo straordinario del territorio e posti di blocco sulle principali arterie specialmente a confine con il Molise. 

Nel corso dei controlli, nel tardo pomeriggio, veniva intercettata una vettura al casello autostradale di Vasto Sud sulla quale viaggiavano due cittadini albanesi. 

"Il conducente B.G. di nazionalità albanese ma stanziale a San Salvo, già noto alle forze dell’ordine, si mostrava palesemente agitato all’atto del controllo – spiegano i carabinieri – Veniva pertanto sottoposto a perquisizione personale e veicolare dai militari della stazione di San Salvo. La perquisizione consentiva il rinvenimento di un involucro sottovuoto contenente due blocchi di sostanza stupefacente risultata positiva, all’esame narcotest, alla cocaina, occultata all’interno degli indumenti e la somma di euro 750 circa in banconote da vario taglio". 

"La sostanza rinvenuta, del peso di 210 grammi di cocaina purissima veniva sottoposta a sequestro. Avrebbe garantito il confezionamento di circa 450 dosi per un guadagno complessivo di circa di 12.000 euro. Verrà inviata al laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del comando provinciale carabinieri di Chieti per stabilirne la percentuale del principio attivo e la capacità drogante. L’arrestato, al termine delle procedure di identificazione e fotosegnalamento, è stato trasferito nella casa circondariale di Torre Sinello, dove è attualmente trattenuto, a disposizione del pm di turno della Procura della Repubblica di Vasto, Gabriella De Lucia".

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi