Del Re: "È il momento di mettere in campo le competenze di Cittadinanza e Costituzione" - La lettera aperta della dirigente dell’Itset Palizzi di Vasto
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 09/03

Del Re: "È il momento di mettere in campo le competenze di Cittadinanza e Costituzione"

La lettera aperta della dirigente dell’Itset Palizzi di Vasto

Il mondo della scuola in questi giorni è chiamato ad un grande impegno, come tutte le componenti della società civile, per far fronte all'emergenza Coronavirus. Gli istituti vastesi hanno unità d'intenti sulle modalità da perseguire per continuare nella loro azione formativa e da parte dei dirigenti scolastici sono diversi gli interventi rivolti alla loro comunità scolastica e, più in generale, a tutti gli studenti vastesi. Pubblichiamo la lettera aperta di Nicoletta Del Re, dirigente dell'Itset Palizzi di Vasto.

Carissimi, 
siamo chiamati ad affrontare un momento delicato, che richiede di sviluppare il senso di responsabilità e di affezione al bene comune; una situazione che sollecita la nostra attenzione e le nostre sensibilità. Se durante il nostro intervento formativo sempre abbiamo invitato alla serietà e al rispetto delle norme e delle regole, adesso è il momento di mettere in gioco tutto quello che abbiamo imparato; questo è il tempo in cui mettere in campo le competenze di Cittadinanza e Costituzione, che tante volte in questo anno e negli anni passati abbiamo richiamato, durante la nostra azione educativa e didattica. Potremo sconfiggere il virus o almeno rallentare la sua propagazione se rispetteremo le indicazioni date da scienziati ed esperti, se seguiremo i comportamenti suggeriti, con scrupolo ed adeguata attenzione. Ognuno di noi può contribuire ad evitare di allargare la diffusione del contagio. 

"Desidero invitare tutti a osservare attentamente queste indicazioni: anche se possono modificare temporaneamente qualche nostra abitudine di vita. Rispettando quei criteri di comportamento, ciascuno di noi contribuirà concretamente a superare questa emergenza. Il momento che attraversiamo richiede coinvolgimento, condivisione, concordia, unità di intenti nell’impegno per sconfiggere il virus: nelle istituzioni, nella politica, nella vita quotidiana della società, nei mezzi di informazione". (Sergio Mattarella) 

Di fronte alla scuole chiuse - dopo il primo impatto - non possiamo non avvertire un senso di tristezza e di inadeguatezza. Un virus ci blocca, ci ferma, ci costringe a non portare avanti i nostri progetti, i nostri programmi, le nostre aspettative. 

Di fronte alla realtà possiamo
- Far finta di nulla, come se la cosa non ci riguardasse;
- Farci annientare dalla paura, rimanendo impotenti;
- Decidere di reagire e porre dei gesti che si fondano sulla Speranza. 

Siamo di fronte ad una circostanza che ha scombinato tutti i nostri piani, siamo di fronte ad una sfida; ognuno di noi è chiamato a diventare più grande, più serio, più responsabile, per il bene proprio, di chi ci sta vicino, della collettività. Ognuno, senza distinzione, è chiamato in causa, ognuno deve fare il proprio dovere e deve assumere la responsabilità delle proprie scelte.  La scuola ha attivato tutte le energie e le risorse possibili per far sì che non si interrompa il dialogo educativo e didattico; ognuno di voi attraverso il sito web ed il registro elettronico riceve le indicazioni per continuare a far crescere le conoscenze e le competenze. Nessuno sarà lasciato solo; i docenti sono tutti al lavoro per supportare gli studenti in questo momento difficile. 

Ciascuno avrà il dovere di cercare di attivarsi per restare in contatto, per seguire le indicazioni date, per non sprecare questo momento di tempo che potremo utilizzare per studiare, approfondire, recuperare, crescere, imparare e diventare tutti più grandi e responsabili. In questo momento un po’ strano, quasi surreale - pur nella consapevolezza che il cammino è più arduo e difficile - tutti possiamo dare il nostro contributo, ciascuno di noi può mettere in gioco abilità e capacità, conoscenze e competenze, il proprio senso di responsabilità. 

Possiamo vincere la paura con la Speranza. Possiamo essere protagonisti di Speranza. 

Nicoletta Del Re 

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi