Coronavirus, il decreto: solo spostamenti necessari, un metro di distanza in bar e ristoranti - Le misure di contenimento stabilite dalla Presidenza del Consiglio
 
Vasto   Cronaca 08/03

Coronavirus, il decreto: solo spostamenti necessari, un metro di distanza in bar e ristoranti

Le misure di contenimento stabilite dalla Presidenza del Consiglio

Ecco le misure di contenimento del coronavirus stabilite dal decreto emanato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri.

LEGGI >>> CLICCA QUI

Le norme, che resteranno in vigore fino al 3 aprile, vengono così riassunte da una nota pubblicata sul profilo Facebook del Comune di Vasto:

"Da oggi fino al 3 di aprile per l'intero territorio nazionale (quindi anche per l’Abruzzo), eccetto le seguenti zone: Lombardia e Province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia;

Sospesi spettacoli, manifestazioni ed eventi pubblici e privati;

Chiusi pub, sale da ballo/giochi/scommesse/bingo, discoteche;

Chiusi Musei, SCUOLE ED UNIVERSITÀ FINO AL 15 MARZO (nei prossimi giorni informazioni per le prossime settimane, possibile proroga fino al 3 Aprile);

Bar e ristorazione con obbligo di distanza di un metro, con sanzione di sospensione attività per i locali che non fanno rispettare la norma;

Sport professionistico a porte chiuse, vietati gli eventi non professionistici.

PREVENZIONE:
Raccomandato fortemente ad Anziani di non uscire dalle abitazioni;
limitare spostamenti persone fisiche ai casi strettamente necessari;
Chi ha infezione resporatoria e Febbre (da 37,5) rimanga a casa e chiami il proprio medico;
Evitare contatti fisici e assembramenti di persone, soprattutto al chiuso, tenere una distanza di 1m, non stringere mani o abbracciare, lavarsi le mani spesso.

Mai come in questa fase si fa appello al senso di responsabilità civile di tutti non solo per i territori considerati zona rossa ma in tutto il territorio nazionale".

Il messaggio che il sindaco di Vasto, Francesco Menna, rivolge ai cittadini:

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi