"Per il ricordo di mio figlio sarò presente nelle aule di Tribunale" - Parla il papà di Emanuele Pietropaolo, morto a 18 anni in un incidente
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 07/03

"Per il ricordo di mio figlio sarò presente nelle aule di Tribunale"

Parla il papà di Emanuele Pietropaolo, morto a 18 anni in un incidente

Emanuele Pietropaolo"Per il ricordo di mio figlio, in ogni causa e in ogni aula di Tribunale andranno, io sarò lì sempre presente". Lo afferma, in vista del processo di secondo grado, Luigi Pietropaolo, papà di Emanuele, il ragazzo di 18 anni morto nel 2015 in un incidente stradale a Vasto.

Pietropaolo scrive a Zonalocale per "puntualizzare alcune questioni" a seguito delle dichiarazioni rilasciate dall'avvocato della controparte. L'uomo ricorda l'esito del processo di primo grado, che ha portato a una sentenza di condanna a un anno con pena sospesa, e "che gli ipotetici 3 secondi a cui si riferisce, sono stati determinanti a causare la morte di mio figlio"; inoltre dichiara che "le affermazioni nelle quali si cerca di avere una certa forma di rispetto nei confronti dei familiari della vittima lasciano il tempo che trovano, perché a mio parere non sono rispettose né per i familiari stessi, né tantomeno per la vittima".

Poi Pietropaolo si rivolge all'automobilista, cui "consiglio la possibilità di imparare a porgere delle scuse con sincerità, umiltà e visto quanto è successo... forse, dico forse, solo col tempo potrebbero essere accettate".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi