A14, Marsilio scrive a Governo e Autostrade: "Fare il casello di Vasto centro" - La lettera del presidente della Regione a De Micheli e Tomasi
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 06/03

A14, Marsilio scrive a Governo e Autostrade: "Fare il casello di Vasto centro"

La lettera del presidente della Regione a De Micheli e Tomasi

Autostrada A14Una lettera per chiedere la realizzazione del nuovo casello autostradale Vasto centro. L'ha inviata il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, all'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia, Roberto Tomasi, e alla ministra delle Infrastrutture, Paola De Micheli.

Nella lettera, Marsilio evidenzia che il casello di Vasto nord rimane troppo distante dal centro della città, punto di riferimento del comprensorio del Vastese, con la conseguenza che centinaia di autoveicoli si riversano ogni giorno sulla statale 16, creando notevoli problemi alla circolazione.

"La realizzazione del casello di Vasto centro sull'autostrada A14 consentirebbe di superare questa situazione di disagio e contribuirebbe, al contempo, a ridurre costi e impatto ambientale. Gran parte del traffico pesante diretto al centro città non si avvarrebbe più del casello di Vasto nord percorrendo circa dieci chilometri di tratto costiero, come avviene attualmente, ma, al contrario, potrebbe disporre di una uscita più prossima e congeniale alle esigenze dell'utenza", ha scritto Marsilio nella missiva. "La questione del nuovo casello - spiega l'ufficio stampa della Regione - rientra in una più ampia progettazione infrastrutturale che comprende anche la variante della statale 16 Vasto-San Salvo". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi