Coronavirus, Servizio sanitario della Regione: "Positivo uomo di Vasto, in isolamento al San Pio" - "Il campione inviato all’Istituto superiore di sanità per le controanalisi"
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Cronaca 04/03

Coronavirus, Servizio sanitario della Regione: "Positivo uomo di Vasto, in isolamento al San Pio"

"Il campione inviato all’Istituto superiore di sanità per le controanalisi"

Vasto: l'ospedale San Pio da Pietrelcina"Un uomo di Vasto, attualmente ricoverato in isolamento all'ospedale San Pio, è risultato positivo al Covid-19 dal test eseguito nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara". Lo comunica il Servizio prevenzione e tutela della salute della Regione Abruzzo.

"Il campione è stato inviato all'Istituto Superiore di Sanità per le controanalisi". 

Il sindaco, Francesco Menna, ha chiuso in via precauzionale per quattro giorni il Polo liceale Mattioli. Il provvedimento è stato poi esteso a tutte le scuole della città [LEGGI].

"Sono 85, dall’inizio dell’emergenza ad oggi, i test per il Covid 19, eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara", spiega una nota della Regione.

"Di questi 72 sono risultati negativi, 5 positivi, mentre 6 sono ancora in corso. Altri 2 tamponi non sono stati processati perché legati a un paziente nel frattempo già risultato negativo al contagio.

Dei 5 positivi, 3 sono stati confermati dalle controanalisi dell’Istituto Superiore di Sanità, mentre per 2 si attende ancora il risultato.

Nel dettaglio, il numero maggiore di test è stato eseguito nella Asl di Pescara (43), seguita dalla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila (18), Teramo (14), Lanciano-Vasto-Chieti (10)".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi