Aveva a casa eroina, cocaina e metadone per 400 dosi: arrestato 46enne di San Salvo - In azione i carabinieri
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


6 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Cronaca 03/03

Aveva a casa eroina, cocaina e metadone per 400 dosi: arrestato 46enne di San Salvo

In azione i carabinieri

Stamattina, i carabinieri di San Salvo, unitamente a quelli del nucleo cinofili di Chieti, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato C.N.M. 46enne del posto, già gravato da precedenti specifici. 

I militari, avuto il sospetto che l’uomo potesse detenere sostanze del tipo stupefacente, nonché i proventi di una consistente attività illecita, nel corso della mattinata hanno eseguito, con il supporto di una unità cinofila antidroga, perquisizione personale e domiciliare a suo carico. 

La perquisizione locale terminava con esito positivo. Infatti presso la sua abitazione, occultata negli arredi della camera da letto, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro: 120 grammi di eroina suddivisi in tre involucri, 1 grammo di cocaina, vari flaconi di metadone, un bilancino di precisione, e quasi 4.000 euro suddivisi in banconote di vario taglio ritenuto provento di pregressa attività di cessione a terzi anche in considerazione delle numerose segnalazioni del via vai di soggetti tossicodipendenti che si recavano in quell’abitazione. 

La sostanza in sequestro avrebbe consentito il confezionamento di circa 400 dosi per un guadagno complessivo di circa di 8000 euro. Verrà inviata al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Chieti per stabilirne la percentuale del principio attivo e la capacità drogante. 

L’arrestato, al termine delle procedure di identificazione e fotosegnalamento, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Torre Sinello, ove è attualmente trattenuto, a disposizione del PM di turno della Procura della Repubblica di Vasto, Michele Pecoraro. 

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi