"Paolo dei Lupi", al centro culturale Aldo Moro lo spettacolo ispirato alla vita di Paolo Barrasso - Appuntamento il 29 febbraio, alle ore 21.00
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

San Salvo   Eventi 26/02

"Paolo dei Lupi", al centro culturale Aldo Moro lo spettacolo ispirato alla vita di Paolo Barrasso

Appuntamento il 29 febbraio, alle ore 21.00

Paolo dei lupiProdotto da BradamanteTeatro e Florian Metateatro, con il patrocinio del Parco nazionale della Majella, andrà in scena il 29 febbraio a San Salvo, al centro culturale "Aldo Moro", lo spettacolo Paolo dei lupi, scritto e interpretato da Francesca Camilla D'Amico e liberamente ispirato alla vita del biologo e poeta Paolo Barrasso che partecipò, negli anni '70, al primo progetto per la salvaguardia del lupo appenninico in Italia: l’Operazione San Francesco.

A Barrasso sono intitolati il centro visite Valle dell’Orfento a Caramanico Terme, punto informativo, museo e spazio divulgativo per tutti i frequentatori del Parco nazionale della Majella, e il rifugio allestito sul Monte Rapina.

"Lo spettacolo – come spiegano gli organizzatori – intende sfatare miti e false convinzioni costruite sulla figura del lupo, per favorire la conoscenza di uno degli animali simbolo delle nostre montagne e raccontare come l’uomo possa intervenire in maniera costruttiva per proteggere la natura. Si tratta anche del racconto del sogno di un biologo di vedere finalmente quelle montagne protette dalla caccia e dalla speculazione edilizia: la nascita del Parco Nazionale della Majella e di come, grazie alla passione e alla ricerca, i sogni possano avverarsi per il bene della collettività e della natura stessa".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi