Gli alunni della scuola Incoronata premiati nel concorso "La mia famiglia e io" - L’iniziativa promossa dall’associazione Domenico Allegrino
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 25/02

Gli alunni della scuola Incoronata premiati nel concorso "La mia famiglia e io"

L’iniziativa promossa dall’associazione Domenico Allegrino

Grande attesa anche quest’anno per la serata conclusiva di premiazione della XV edizione del concorso di fotografia, disegno, poesia e pensiero libero dal titolo ”La mia famiglia e io. Se vuoi cambiare il mondo,vai a casa e ama la tua famiglia”, promosso dall’Associazione “Domenico Allegrino” onlus di Pescara, svoltasi presso il Teatro Massimo. La presidente Antonella Allegrino, ha  ringraziato i milleottocento concorrenti di diciotto scuole di ogni ordine e grado, compresi tra le province di Pescara, L’Aquila e Chieti, tra le quali si è distinta  la Scuola Primaria Incoronata della Nuova Direzione Didattica di Vasto. La Dirigente Scolastica, Concetta Delle Donne, molto attenta ed impegnata a costruire un valido rapporto tra scuola-famiglia, sostiene  che il ruolo della scuola ha l’effetto di inserirsi nel processo di cambiamento storico di essa, modificandone le dinamiche di interazione tra i luoghi dedicati alla formazione e la famiglia stessa. Partendo da regole e finalità comuni, i due enti entrano in contatto in forma serena e collaborativa per poter essere utili allo  sviluppo armonico degli alunni. Durante le varie fasi della progettazione si è riflettuto sul ruolo della famiglia in tutta la sua interezza.     

Gli alunni vincitori, appartenenti alle varie classi del plesso, sono i seguenti: Nausica Granata (sez. disegno:”La mia famiglia è meglio di un film”, classe 1°A); Gaia Vespasiano (sez. disegno:”La mia famiglia”, classe 1°B); Gaia Margot Bourgeois (sez. poesia- “La mia famiglia e io”,classe 2°A); Vittoria Totaro che ha ricevuto un premio “speciale” (sez. disegno-“La mia famiglia ”, classe 2°B); Raffaela Di Giacomo (sez. poesia –“La mia famiglia e io”, classe 3°A); Alice  Scopa (sez. poesia-“La mia famiglia”,classe 3°A); Simone D’Adamo (sez. poesia-“La mia famiglia”, classe 3°A);Carlotta Naglieri (sez. poesia- “La mia famiglia”, classe 3°A); Angelica Cane (sez. poesia-“La mia famiglia ed io”,classe 4°A);Fabio Cipollone (sez. poesia-“La mia famiglia ed io”, classe 4°A); Natalia Silvia Chielli (sez. poesia –“La famiglia è vita”, classe 4° A);Eleonora Fanelli(sez. poesia-“La mia famiglia e io”,classe 4°A); Annalisa Angela Di Ilio Artese (sez .poesia-“La mia famiglia”,classe 5°A), Giovanni Pio Di Berardino (sez. disegno-“Famiglia :la mia prima comunità”,classe 5°A).  I vincitori hanno potuto ammirare  le opere inserite nel calendario 2020.

Tutti i docenti hanno lavorato con grande impegno e collaborazione reciproca attivando laboratori e utilizzando il cooperative-learning, quali:Nicola Daloia (responsabile di plesso), Marisa D’Ovidio, Antonella Zocchi, Diana Orlando, Marina Franchella, Adele Aversano, Silvana Di Pietro, Silvia Visconti, Sara D’Adamo, Melania Pompili, Elena Naccarella, Lucia Cinquina, Valentina Giovannangelo, Loredana Menduno, Roberta Ruzzi, Laura Gambacorta.

Parlare di famiglia in questo attuale momento storico, offre tante opportunità ed interrogativi, nonché nodi da risolvere. L’importanza di vivere protetti e fieri di appartenere ad un nucleo familiare "su misura" è il sogno di tutti, rappresenta quella “mission- impossibile” da realizzare e da condividere nel pieno rispetto di ciascuno, senza compromessi o omissioni inutili. Avere la gioia di poter sentire quel calore e quella intimità, ci fa ancora sperare che nulla è perduto,che tutto può ancora accadere. Ma bisogna crederci intensamente e mettersi  in gioco ,sfruttando tutte le energie possedute per poter dire che  scommettere sulla famiglia, rappresenta ancora oggi l’inizio di un futuro migliore per tutti, della vita che si realizza. Basta volerlo.

La "nuova alleanza" tra scuola e famiglia va oltre il patto educativo e racchiude il ruolo della reciprocità per un interesse comune: educare gli alunni come persone attraverso l’apprendimento. Allora la relazione diventa "valore permeante “, quel valore aggiunto nell’incontro ,con riflessi positivi su quanto succederà di conseguenza. La scuola come "comunità-educante" attualizza, con tali proposte progettuali di solidarietà, il sodalizio tra dirigenti, genitori, alunni e docenti attraverso l’ascolto costante e un dialogo costruttivo,condizioni imprescindibili per fondare una reale relazione tra scuola e famiglia  permanente.    

Gli insegnanti dell’Incoronata

Guarda le foto

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi