Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


3 agosto 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Politica 21/02/2020

"Interventi chirurgici ancora rallentati, si sta spogliando l’ospedale di Vasto"

Il nuovo attacco di Francesco Menna

Scontro continuo sull'ospedale "San Pio". Il sindaco di Vasto, Francesco Menna, torna ad attaccare la Regione. 

"Diversi cittadini – dice il primo cittadino – mi hanno informato che le attività di sala operatoria non urgenti sono fortemente rallentate a causa della insufficienza di anestesisti nelle equipe mediche. Si procede invece solo con gli interventi di emergenza. I pazienti sono costretti a rimandare gli interventi senza alcuna certezza sulla data di intervento. Pazienti che rimangono immobilizzati per interventi ortopedici per diversi giorni. Una situazione assurda che non è possibile accettare. Risulta inoltre che il dott. Lanci, primario di chirurgia di Vasto, stia operando prevalentemente su Ortona e Chieti, e saltuariamente su Vasto. Quindi, si sta cercando in tutti i modi di spostare gli interventi di sala operatori su altri ospedali mortificando Vasto, il Vastese e il sud dell'Abruzzo. Tutte queste vicende mi portano a concludere che si sta spogliando l’ospedale di Vasto di ogni servizio. Non accetto queste scelte e farò il possibile per avere garanzie che il San Pio torni ad essere un ospedale di riferimento per il territorio vastese e non solo. Ringrazio il personale medico e paramedico  per il lavoro che continua a svolgere nonostante le difficoltà registrate e le condizioni di lavoro fuori dal normale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi