Cinque punti di ricarica per le auto elettriche a San Salvo - Provvedimento approvato in giunta
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

San Salvo   Attualità 20/02/2020

Cinque punti di ricarica per le auto elettriche a San Salvo

Provvedimento approvato in giunta

Foto di repertorioAnche San Salvo avrà le colonnine per la ricarica delle auto elettriche. Saranno cinque i punti di ricarica individuati dal Comune e previsti dal documento unitario di azioni e indirizzi per la mobilità elettrica e_mob e delle azioni per la promozione della mobilità elettrica approvati dalla giunta.

Saranno installate due colonnine in piazza Arafat, in via Magellano (vicino l’area parcheggio) e in via Ripalta (nelle vicinanze della pista di atletica), altre postazioni da uno e due colonnine in via Alcide De Gasperi e in piazza San Vitale (vicino la Porta della Terra).

"Siamo sempre impegnati nella difesa dell’ambiente – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – in particolare con iniziative che promuovano la mobilità sostenibile. L’elettricità è un combustibile pulito. Vogliamo favorire la diffusione dei veicoli a due e quatto ruote con alimentazione elettrica con vantaggi nella città in termini di miglioramento della qualità dell’aria e la riduzione dell’inquinamento acustico".

L’assessore all’Ambiente Giancarlo Lippis evidenzia che il "presupposto fondamentale per lo sviluppo della mobilità elettrica è la costruzione di una rete di infrastrutture per la ricarica dei veicoli, per questa ragione ci siamo attivati perché entro l’estate siano funzionanti i punti di ricarica previsti nel piano adottato dalla giunta comunale".

Il Comune di San Salvo ha aderito all’invito del comitato promotore della Carta metropolitana della mobilità elettrica e_mob 2019 "impegnandosi a operare per dare vita – conclude l’assessore Lippis –  a una rete di comuni attenti alla salute dei propri cittadini e più in generale all’ambiente. La mobilità urbana rappresenta per l’Unione Europea un fattore di crescita e di occupazione oltre che un presupposto indispensabile per una politica di sviluppo sostenibile".

I principi/obiettivi della Carta metropolitana della mobilità elettrica e_mob 2019 sono: offrire al consumatore valide motivazioni per il cambiamento culturale; accelerare lo sviluppo di una rete di ricarica di uso pubblico, diffusa accessibile e veloce; ampliare la possibilità di ricarica in ambito privato residenziale, condominiale e aziendale; dare un forte impulso allo sharing elettrico; stimolare l’introduzione di mezzi elettrici (logistica dell’ultimo miglio, flotte aziendali e Tpl elettrico)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Necrologi


      Chiudi
      Chiudi