"The pen is no more on the table": al via il nuovo corso d’inglese al Progetto Giovani - Incontro organizzativo martedì 25 febbraio, nella sede del centro Berlinguer
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


11 agosto 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 17/02

"The pen is no more on the table": al via il nuovo corso d’inglese al Progetto Giovani

Incontro organizzativo martedì 25 febbraio, nella sede del centro Berlinguer

Corso di inglese

Si chiamerà The pen is no more on table il corso base di lingua inglese organizzato nell'ambito di Progetto Giovani.

L’obiettivo del corso, completamente gratuito, è quello di consentire ai partecipanti il raggiungimento dei livelli A1 e A2 del QCER (quadro comune europeo di riferimento) per quanto concerne la competenza nella lingua inglese. Il corso non sarà incentrato esclusivamente sullo studio passivo della grammatica, ma ricorrerà al metodo didattico comunicativo-situazionale e la lingua verrà presentata mediante situazioni di uso concreto, impiegate come punto di partenza per la riflessione metalinguistica.

Nel dettaglio, il corsista che raggiungerà una competenza di livello A1 sarà in grado di: utilizzare semplici espressioni familiari di uso quotidiano per soddisfare alcuni bisogni concreti, presentando dati personali relativi alla propria persona e ad altri. Raggiungendo il livello A2, il corsista sarà in grado di: interagire in autonomia in contesti comunicativi elementari, ossia soddisfare bisogni primari riguardanti la sfera individuale, il lavoro, gli acquisti.

L'incontro organizzativo si terrà martedì 25 febbraio alle ore 18.00, all'interno del centro socioculturale Enrico Berlinguer.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 


Chiudi
Chiudi