"Menna dice che non ha aumentato la Tari, allora come ha fatto a pagare i costi straordinari?" - D’Alessandro e Cappa (Lega) interrogano il sindaco di Vasto
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 17/02

"Menna dice che non ha aumentato la Tari, allora come ha fatto a pagare i costi straordinari?"

D’Alessandro e Cappa (Lega) interrogano il sindaco di Vasto

Davide D'Alessandro e Alessandra Cappa (Lega)Se il Comune di Vasto non ha aumentato la tassa sui rifiuti, con quali soldi ha pagato la somma necessaria a sostenere i costi straordinari scaturiti dal sequestro della terza vasca del Civeta?

Lo chiedono i consiglieri regionali della Lega, Davide D'Alessandro e Alessandra Cappa, in un'interrogazione al sindaco di Vasto, Francesco Menna: "In seguito ai noti eventi relativi al sequestro della terza vasca del Civeta e agli altri eventi straordinari che hanno riguardato la discarica, si è reso necessario, per tutti i Comuni aderenti al Consorzio, un esborso di denaro di carattere straordinario, che va ad aggiungersi ai costi ordinariamente pagati", si legge nel documento firmato dai due rappresentanti del Carroccio.

L'interrogazione scaturisce dalle dichiarazioni rilasciate a Zonalocale dal primo cittadino [LEGGI], che "ha dichiarato alla stampa locale che il Comune di Vasto non ha aumentato la Tari", ma "tutti i costi di gestione dei rifiuti, per legge devono essere coperti attraverso la Tari", scrivono Cappa e D'Alessandro, che vogliono sapere "se l'amministrazione comunale ha deliberato, con proprio atto, il pagamento della maggior somma da destinare al consorzio Civeta attingendo ad altre risorse del bilancio comunale; come si concilia, altrimenti, la sua affermazione odierna sul mancato aumento della Tari con la maggior somma da pagare al consorzio stesso". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi