Il "grazie" dei familiari del dottor Roberto Buzzelli - Le parole di gratitudine dopo l’intitolazione del reparto di otorinolaringoiatria
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


22 settembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 10/02

Il "grazie" dei familiari del dottor Roberto Buzzelli

Le parole di gratitudine dopo l’intitolazione del reparto di otorinolaringoiatria

I familiari del dottor Roberto Buzzelli, prematuramente scomparso lo scorso luglio, hanno voluto esprimere con una lettera di ringraziamento i loro pensieri dopo la cerimonia di intitolazione del reparto di ororinolaringoiatria del San Pio [LEGGI].

Roberta e Guido BuzzelliCominciamo con il ringraziare il sindaco di Vasto, Francesco Menna e tutta la giunta comunale, un particolare grazie a Paola D'Adamo (ufficio stampa) e Maurizio Ventrella (staff sindaco) sottolineando l'amico Marino Artese per aver promosso l'intitolazione del reparto Orl al dr. Roberto Buzzelli, già primario dello stesso. Il sindaco di Ortona, Leo Castiglione, per essersi unito insieme alla sua giunta comunale alla stessa mozione, come città nativa di Roberto, per aver riconosciuto in lui il professionista che ha scelto di riportare nella sua regione le alte capacità professionali maturate fuori regione. La regione Abruzzo tutta, maggioranza e minoranza, i vertici politici passati e presenti nelle persone di Pietro Smargiassi e Silvio Paolucci.  

L'Assessore alla Sanità, la d.ssa Nicoletta Verì ed i suoi collaboratori. Il direttore generale della Asl, Thomas Schael, attento osservatore delle realtà professionali che lo circondano.   La Asl Lanciano-Vasto tutta in un particolare ringraziamento a Licia Caprara, ufficio stampa sensibile e attenta. L'Ing. D'Amico che ci ha sostenuti con cura nelle pratiche di donazione delle attrezzature di Roberto al suo amato reparto.

Al dr. Guglielmo Gaggini e a ogni persona e professionista operante nel reparto che tanto regala ai suoi pazienti da sempre. Al dr. Di Marco, cardiologo e persona  immensa per cultura e professione, per cuore e generosità. Al direttore sanitario, la d.ssa Tana che fin dall'inizio ci ha seguiti con il suo sguardo. A tutti i medici, infermieri, personale sanitario, un ricordo importante va alla caposala storica Miriam Matassa e al dr. Rino Piccirilli prematuramente scomparsi.

Roberto BuzzelliUn grazie sentito alla stampa che ha sempre raccontato Roberto in assoluta verità. Ci hanno dedicato la cura che si riserva nei momenti delicati della vita. I parenti più stretti sono sempre con noi, stringendoci sappiamo che il percorso che ci aspetta, sarà sostenuto, aiutato. Gli Amici, con la 'A' maiuscola ci salutano ogni mattina, chi al telefono, chi con un passaggio in macchina, chi per sostituire per un piccolo momento la mancanza, chi in nostra compagnia sulle piste da sci.

Agli amici più giovani di questi figli, presenti in ogni occasione, grazie. Quando l'assenza si fa più forte, ecco arrivare come per magia uno di loro con una scusa qualsiasi, un invito, a raccontarci un aneddoto, a tirare fuori un sorriso in grado di contagiarci. Un ringraziamento al senatore Castaldi e a Carmela Grippa per le loro bellissime lettere private dense di significato.  Sentire, come l'altro prova a sopravvivere e reinventarsi la vita non è per tutti e alcuni sanno infilarsi, senza invadenza, negli abiti dell'altro.

Un ringraziamento inoltre, va ai nostri due avvocati, Elisa Pastorelli e Nicola Montani, che hanno assunto il ruolo professionale in modo eccellente oltrepassando le pratiche, vicini come angeli nelle attenzioni quotidiane. Aspetteremo ancora le risposte che da lunghi mesi attendiamo, con dignità, la stessa con la quale abbiamo vissuto sempre. Aspetteremo perché crediamo che essere giusti non sia mai vano o inutile. Essere di esempio è la nostra risposta.

Patrizia Angelozzi, Roberta e Guido Buzzelli

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

    Annunci di Lavoro


      Chiudi
      Chiudi