"Concorsi e mobilità, l’amministrazione sia più trasparente" - La polemica di cinque consiglieri comunali di centrodestra e liste civiche
 
Vasto   Politica 07/02

"Concorsi e mobilità, l’amministrazione sia più trasparente"

La polemica di cinque consiglieri comunali di centrodestra e liste civiche

L'amministrazione comunale di Vasto sia più trasparente nel pubblicizzare concorsi e bandi, in modo da consentire a tutti di partecipare. Lo chiedono cinque consiglieri di opposizione: Alessandro d'Elisa (gruppo misto), Francesco Prospero e Vincenzo Suriani (Fratelli d'Italia), Edmondo Laudazi (Il Nuovo Faro) e Guido Giangiacomo (Forza Italia)

Il nuovo attacco alla Giunta Menna arriva dopo l'avvio della procedura per l'incarico di dirigente del settore Lavori pubblici: "È stato pubblicato, con determina dirigenziale numero 34 del 3 febbraio, il bando di mobilità per la dirigenza del terzo settore del Comune di Vasto", scrivono in una nota i cinque alleati, che rivendicano "la validità dei legittimi dubbi di questa minoranza, che ha sostenuto, a più riprese, che un settore non poteva essere affidato a un dirigente a staff, avvocato Luca Mastrangelo, con valide argomentazioni giuridiche, ma la maggioranza Menna aveva rigettato in Consiglio le nostre obiezioni con pochissimi voti di scarto". 

D'Elisa, Prospero, Suriani, Laudazi e Giangiacomo tornano a giudicare inadeguata la pagina Concorsi del sito Internet www.comune.vasto.ch.it, "sempre più confusa e inadeguata anche dal punto di vista grafico. Non una riga sulla home page del sito comunale, non una qualsiasi altra forma di pubblicità (giornali, comunicati stampa, internet, eccetera)".

"Anche se non siamo in grado di essere più precisi perché la amministrazione Menna non pubblica i verbali delle commissioni di concorso e di mobilità sul sito Amministrazione trasparente come secondo noi dovrebbe fare. Non vorremmo - polemizzano - che il mancato risalto al bando da dirigente del settore lavori pubblici sottintendesse la volontà di lasciare immutato lo status quo, sperando che la procedura vada deserta". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi