Progetti impattanti in alta quota e alternative sostenibili: l’incontro del Cai di Vasto - L’incontro l’8 febbraio
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


24 ottobre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Eventi 05/02

Progetti impattanti in alta quota e alternative sostenibili: l’incontro del Cai di Vasto

L’incontro l’8 febbraio

Sabato 8 febbraio (ore 18.30) nella sala "Aldo Moro" (ex Palazzi Scolastici, corso Nuova Italia), si terrò l'incontro La montagna abruzzese. Come sta l'ambiente? a cura del Club Alpino Italiano di VastoA presiedere l’incontro sarà Augusto De Sanctis, storico attivista ambientale del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua e consigliere della stazione ornitologica abruzzese.

"Da tempo De Sanctis – spiega Gianni Colonna, addetto stampa Cai Vasto – si occupa di campagne per la tutela ambientale delle montagne abruzzesi, di grandi opere (terzo tunnel del Gran Sasso, trasferimento dell'acqua dei fiumi abruzzesi) e di bonifiche (disastro di Bussi). Nel corso dell’incontro, evidenzierà le incongruenze delle scelte fatte in Abruzzo in campo di politica ambientale, scelte da lui ritenute totalmente lontane da un turismo sostenibile".

"La volontà di realizzare nuovi grandi impianti di risalita sulla Majella, sul Gran Sasso e sul Sirente-Velino, i previsti sbancamenti epocali sul monte Magnola, con decine di ettari di vegetazione e ghiaioni di alta quota che verrebbero devastati a suon di ruspa, il tutto spendendo decine di milioni di euro di fondi pubblici, rappresentano, dalla prospettiva di chi si occupa di ricerca scientifica ambientale, una vera e propria follia. Questi fondi dovrebbero, invece, essere investiti in un turismo sostenibile".

"Augusto De Sanctis – conclude Colonna – non sarà comunque solo critico inflessibile, sarà anche propositivo di percorsi alternativi per un turismo durevole che bisogna accogliere e promuovere nella nostra regione. È, secondo De Sanctis, su un cambiamento radicale della nostra visione del turismo che bisogna puntare".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi