Ospedale, Menna: "Intervenire presto, lo stesso problema potrebbe verificarsi in Gastroenterologia" - Il sindaco richiama l’assessore regionale Verì
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


5 luglio 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

Infografiche Covid-19

bar_chartAbruzzo

bar_chartComuni

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Politica 30/01

Ospedale, Menna: "Intervenire presto, lo stesso problema potrebbe verificarsi in Gastroenterologia"

Il sindaco richiama l’assessore regionale Verì

Menna con il direttore generale della Asl Thomas Schael"È finito il tempo degli slogan". A dirlo è il sindaco di Vasto Francesco Menna che commenta l'assenza dei medici anestesisti che ha rischiato di mandare in tilt gli interventi chirurgici al "San Pio da Pietrelcina" [LEGGI]. Lo stop al primo febbraio sembra essere stato evitato ricorrendo alla mobilità dei medici da altri ospedali in attesa del concorso per assumere a tempo indeterminato altre 14 figure professionali [LEGGI].

Per il primo cittadino il Vastese non sta avendo la giusta attenzione e quest'ultima emergenza ne sarebbe la prova: "Io a più riprese ho lamentato il problema che si poteva creare. A più riprese sto dicendo che potrebbe chiudere la day surgery, che la diabetologia del distretto va potenziata con spazi adeguati, che l'ufficio scelta e revoca del medico di base va assolutamente ripristinato perché la gente non può fare file interminabili".

"Purtroppo – continua Menna – quei reparti che con grande sacrificio sono stati aperti negli ultimi anni come la Stroke Unit, la Day Surgery, l'Obi (osservazione breve), Diabetologia sono messi in crisi da una Regione e da un assessorato che non tengono in giusta considerazione Vasto. Lo stesso si potrebbe verificare a breve in Gastroenterologia se non si ripiazzano i medici in scadenza in contratto".

Ieri mattina, il Comitato per la tutela dell'ospedale ha annunciato manifestazioni di protesta in una missiva inviata ad Asl, prefetto e assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì [LEGGI]. Quest'ultima viene tirata in ballo anche da lsindaco: "Ciò che posso fare è scrivere nuovamente all'assessore Verì affinché metta subito questo ospedale e questi servizi nelle condizioni di lavorare. Oggi i medici non sono nelle condizioni di garantire i servizi. Da tempo sollecito e lamento tali problemi nel comitato ristretto dei sindaci, la discussione con l'azienda non è stata un caso. Bisogna intervenire al più presto".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi