"Basta salari da fame": il nuovo libro di Marta Fana sul lavoro precario in Italia - Domani la presentazione nella Sala Aldo Moro
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


7 aprile 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita

bar_chartInfografiche Covid Abruzzo keyboard_arrow_up keyboard_arrow_down

Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

Vasto   Attualità 28/01

"Basta salari da fame": il nuovo libro di Marta Fana sul lavoro precario in Italia

Domani la presentazione nella Sala Aldo Moro

"Basta salari da fame". È il titolo del nuovo libro di Marta Fana, che torna a pubblicare una nuova inchiesta sul mondo dell'occupazione precaria a due anni dal suo primo volume, intolato "Non è lavoro, è sfruttamento". Domani, alle 17.30, la presentazione a Vasto, nella Sala Aldo Moro.

La ricercatrice riprende il viaggio nell'Italia del precariato: "Quelli che hanno salari orari di tre, quattro, sei euro lordi l'ora. Quelli costretti al lavoro gratuito o a un tirocinio a 400 euro al mese. Quelli sottoinquadrati e i troppi costretti a un part time involontario, spesso fittizio. Ormai il mercato del lavoro è una giungla con una sola certezza: stipendi bassi e precari. Paghe da fame per un lavoro povero. E se fosse proprio questo il problema che impedisce alla nostra economia di crescere?".

Alcune risposte in questa intervista: 

Guarda il video

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Commenti


Video - "Basta salari da fame": il libro-inchiesta di Marta Fana

Intervista alla ricercatrice Marta Fana, autrice del libro "Basta salari da fame".

Intervista di Michele D'Annunzio - Video di Nicola Cinquina



 

 
 
 

Chiudi
Chiudi